Tenere un diario dei sogni è una buona idea se vuoi cominciare a capire il linguaggio del tuo inconscio, è utile se vuoi allenare il tuo cervello, ma è assolutamente indispensabile se vuoi fare un lavoro di introspezione per capire meglio chi sei.

sogni

I sogni, attraverso il loro linguaggio simbolico, possono mostrarti quali blocchi ti ostacolano nella tua vita e indicarti, nello stesso tempo, le chiavi più adatte a sbloccare la situazione e risolvere i tuoi problemi.

L’unica cosa che ti servirà è un po’ di auto-disciplina, perché tenere un diario dei sogni richiede di dedicarci un po’ di tempo ogni giorno; saranno tuttavia dei minuti ben spesi che ti ripagheranno ampiamente, ecco perché…

1. Il tuo diario dei sogni ti aiuta a capire il tuo inconscio

Dimenticati dei dizionari che troverai nelle librerie e online! I tuoi sogni possono parlare una lingua che è soltanto tua facendo ricorso a ricordi personali o ad elementi che hanno un significato preciso per te.

Secondo uno studio condotto a Roma, nel Centro di Ricerche di Neuropsicologia della Fondazione Santa Lucia, e pubblicato sulla rivista internazionale Experimental Brain Research, nei sogni si attiverebbero solo le parti più antiche del nostro cervello e non quelle che si sono evolute più di recente.

Questa teoria spiegherebbe la stranezza dei sogni, che non sarebbe quindi da imputare ad un’attivazione disordinata del cervello, come promossa finora dalle ipotesi psicoanalitiche e fisiologiche

“Tutto quello che vorresti o non vorresti vivere, i tuoi sogni l’hanno già conosciuto.”
(Stefano Lanuzza)

Nel tenere un tuo diario personale, comincerai quindi a capire come funziona il tuo inconscio, a capire il suo linguaggio, i suoi simboli; capirai quanto siano stati determinanti per te alcuni eventi o alcune persone, e perché hanno lasciato un’impronta profonda nella tua psiche.

sogni

Grazie ad una pratica costante, riuscirai a crearti un tuo personale “dizionario dei sogni” che ti sarà molto utile per capire i messaggi del tuo inconscio e così comunicare con la parte più antica della tua mente.

→ Leggi anche: “Per gli sciamani, i tuoi sogni possono cambiare il tuo destino”

2. Il tuo diario dei sogni ti aiuta a capire come reagisci al mondo

I sogni possono essere influenzati da molti fattoria, sia interiori che esteriori: possono cambiare in base al tuo stato interiore, in base alla tua alimentazione o al rispetto dei tuoi ritmi personali. Potrai notare la frequenza e i temi dei tuoi incubi dopo aver fatto una cena troppo pesante, dopo un litigio, ecc. e capire come il tuo organismo reagisce a questi stimoli.

Ricordare i propri sogni può essere certo assai arduo ma vedrai che col tempo ti risulterà man mano più facile perché noterai in quali circostanze ti è più facile o più difficile ricordarli: magari noterai delle variazioni a secondo dell’ora in cui ti sei addormentato, secondo le fasi lunari oppure potresti notare delle ripetizioni in base alle fasi del tuo ciclo mestruale,… Tutte queste indicazioni ti aiuteranno a capire meglio come funzioni.

3. Il tuo diario dei sogni rappresenta un ottimo allenamento per il tuo cervello

I sogni riguardano maggiormente l’emisfero destro del cervello, la parte del cervello specializzata nell’elaborazione visiva, nella percezione delle immagini (e la loro organizzazione spaziale) e nell’interpretazione emotiva; questo emisfero è chiamato il poeta, in contrapposizione all’emisfero sinistro che veste i panni dell’ingegnere. All’ingegnere o emisfero sinistro, invece, spettano compiti come l’analisi della realtà, la concatenazione dei pensieri e i processi linguistici, orali e scritti.

Nel tenere un diario dei sogni, richiamerai alla tua mente i tuoi sogni (prodotti dall’emisfero destro) e scrivendoli, li trasformerai in elaborati scritti che attiveranno il cervello sinistro, allenando il tuo cervello a far collaborare maggiormente i due emisferi.

mente

Questo allenamento è molto utile in quanto, grazie a questa collaborazione, aumenterai le tue doti creative, applicate anche al problem solving: riuscirai più facilmente ad attingere alle facoltà immaginative del tuo cervello e dare loro un’espressione concreta che potrà migliorare la tua vita quotidiana.

Trovare soluzioni ai problemi è un atto creativo quindi non serve essere per forza un artista per godere del vantaggio che può comportare una maggiore collaborazione tra la tua parte creativa e quella analitica: anche riuscire ad incastrare diversi impegni nell’arco di 24 ore è un atto che richiede una certa dose di “creatività”.

“Sognare è un atto di pura immaginazione, che attesta in tutti gli uomini un potere creativo, che se fosse disponibile in veglia, farebbe di ogni uomo un Dante o Shakespeare.”
(HF Hedge)

Come tenere un diario dei sogni

Tenere un diario dei sogni ti richiederà pochi minuti del tuo tempo al tuo risveglio ma se saprai organizzarlo a dovere, ti permetterà di risparmiare ulteriore tempo prezioso quando ti ritroverai a cercare elementi ricorrenti e a fare un’analisi più approfondita della tua vita onirica.

Ecco alcuni elementi che non possono mancare nell’organizzare i tuoi sogni:

  1. La data
  2. Il tuo stato psico-fisico prima di addormentarti (se ci sono stati alcuni eventi importanti, scrivili)
  3.  Il titolo del sogno ( + alcune eventuali parole chiave)
  4.  La trama
  5.  Le emozioni provate

Facoltativo: Disegni che rappresentano alcuni elementi del sogno

La regola fondamentale nel tenere il tuo diario è quella di scriverlo a mano (dimenticati di pc, smartphone, tablet e delle diverse app disponibili per la registrazione dei sogni).

scrivere a mano

Secondo gli scienziati, scrivere a mano migliorerebbe la memoria, la concentrazione e manterrebbe la mente più attiva ed efficiente. Scrivere a mano infatti, essendo un’attività più lenta, ci obbliga a selezionare le informazioni più importanti; inoltre, rappresenta un’espressione di sé: la scrittura a mano è personale ed è specchio del sentire della persona che scrive.

Ecco perché dovresti tenere un tuo diario dei sogni: ti aiuta a capire quali tesori nasconde la tua mente.

Sandra “Eshewa” Saporito
Autrice e shamanic storyteller
www.risorsedellanima.it