L’appello arriva dal WWF Piemonte, un lupo è stato ripreso mentre cercava di attraversare la galleria del Frejus, col rischio di essere investito. Vi riporto l’appello del WWF e il video.

Le infrastrutture costituiscono un vero e proprio limite insormontabile per tutte le forme di vita esistenti in natura, animali in primis. Le reti tecnologiche (autostrade e ferrovie) possono diventare un vero e proprio confine invalicabile (pena la morte per investimento ad esempio) per animali come ricci, cervi, caprioli, volpi, lupi. Si tratta di animali abituati a riconoscere come confini quelli naturali e che tentano di attraversare anche le infrastrutture realizzate dall’uomo. Elemento essenziale è la realizzazione di reti tecnologiche a fianco delle reti ecologiche: ovvero l’attraversamento in sicurezza delle infrastrutture da parte dalla fauna selvatica, principalmente attraverso la realizzazione di sovrappassi e sottopassi su strade e ferrovie. Purtroppo l’Italia come sistema è ferma e i problemi principali nel contesto italiano possono ricondursi alla mancanza del riconoscimento del tema a livello nazionale, assenza di leggi specifiche e linee-guida tecniche, carenza di coordinamento a livello tecnico-scientifico (soprattutto tra ingegneri ed ecologi)“.

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!