Ne avevamo parlato già tempo fa (http://www.eticamente.net/3996/scoiattolo-grigio-il-suo-sterminio-sara-legale.html).

Lo scoiattolo grigio è condannato a morte perchè si considera responsabile di far sparire quello rosso europeo. Un vero e proprio sterminio legalizzato organizzato dalla provincia di Perugia.

ENPA e LAV ancora una volta non stanno a guardare e hanno deciso di far sì che più persone possibili protestino contro questa assurda decisione. Per aderire alla protesta delle due associazioni è necessario andare al seguente link http://www.lav.it/index.php?id=1491&mm=31 e compilare il forum con i propri dati personali.

Verrà mandata in questo modo una mail al Presidente della Provincia di Perugia Vinicio Guasticchi.

Questo il testo della mail inviata tramite la compilazione del forum:

“Gent.mo Presidente Vinicio Guasticchi, 
mi unisco a ENPA e LAV per chiederle di sospendere le catture ed uccisioni degli scoiattoli grigi. 
Il massacro degli scoiattoli grigi, compiuto con il pretesto di preservare gli scoiattoli rossi, è un’azione crudele e priva di fondamento. 
Pensare di eradicare lo scoiattolo grigio continuando a consentirne l’importazione e la commercializzazione, non ha alcun senso 
e rappresenta un inutile dispendio di denaro pubblico. 

Gli scoiattoli grigi non devono essere le nuove vittime sacrificate al dogma della purezza della razza. “

Servono davvero pochi minuti per compilare il forum ma possono fare la differenza: numerose e-mail di protesta possono seriamente cambiare le cose. Mai come in questo caso vale il detto l’unione fa la forza!