Se vivrai nell’anima, sarai una creatura libera, selvaggiamente inquieta…

Qualche giorno fa, mi sono imbattuta in un messaggio di Manuele Dalcesti, conosciuto come “il filosofo dello zaino leggero” che ha percorso ben 6 volte il cammino di Santiago e che conduce uno stile di vita che molti potrebbero considerare come folle, ma ecco la grande saggezza del suo messaggio:

Anima

Se vuoi una vita centrata e equilibrata.., è alla mente che ti devi affidare, non all’anima; l’anima ti squilibra e ti destruttura lentamente fino a farti diventare una pura esplosione di energia: tanti pazzi sono diventati tali per ‘eccesso d’anima’, ovvero per non aver saputo indirizzare correttamente il flusso di energia vitale che implica seguire l’anima. No, non sarai mai sereno se vivi nell’anima: sarai una creatura viva, meravigliosamente libera, selvaggiamente inquieta.

— Manuele Dalcesti

Ma cosa significa seguire la via dell’anima e perché dovrebbe sbilanciarci a tal punto da rendere pazzi chi non riesce a sopportarne il potere?

È tutta questione di (perdita di) equilibrio

Puoi imparare a controllare la tua mente ed è proprio questo controllo che ti permetterà di trovare il tuo centro, quel nocciolo di serenità immune alle passioni e agli sbalzi d’umore. Alla mente è legato il respiro ed in effetti, se controlli il tuo respiro, riuscirai a controllare la tua mente e ad indirizzare il tuo pensiero nel modo più efficace per trovare serenità, soluzioni ai tuoi problemi, o quell’oasi di pace interiore quando vivi nel caos. 

sangue freddo

L’anima agisce in modo diverso, lei ti porta dove c’è l’essenza della vita e del cambiamento, ti porta “oltre”, sempre. L’anima è ciò che anima letteralmente le creature, quello che le fa muovere, vivere. L’anima ti spinge oltre i tuoi limiti, verso i tuoi sogni, verso l’essenza universale. Mentre la mente ti parla di serenità e sobrietà, l’anima ti fa vivere tra saggezza e follia, in un mondo di mezzo dove ogni cosa è collegata e dove puoi stare in equilibrio una frazione di secondo alla volta, il tempo di mettere un piede davanti all’altro.

Controllare la nostra vita o imparare a fluire

Buddha

Noi facciamo parte di un sistemato permeato dal soffio vitale e che cambia continuamente; se da un lato possiamo controllare il nostro stato interiore, non possiamo controllare il mondo che ci circonda, ma solo come noi rispondiamo ad esso. Per questo motivo, mente ed anima non si escludono ma sono complementari: non possiamo evitare di fluire assieme al mondo ma possiamo imparare a fluire bene assieme a lui. Come? Con tanta pace interiore e un pizzico di follia che ci fa uscire dal guscio.

Mente o anima: puoi davvero scegliere cosa seguire?

Arriva il momento in cui il seme muore e diventa pianta, poi la pianta muore e diventa albero, e poi l’albero muore e diventa fuoco, giocatolo, un libro, diventa il supporto delle parole che ti cambieranno la vita per sempre o che risveglieranno in te antiche passioni… L’anima sta lì, in quell’energia che cambia, viaggia e risveglia ogni cosa sul suo passaggio. Se puoi vivere senza una mente pacata, non puoi vivere senza anima perché lei è vita.

segui l'anima

Che cos’è l’anima? L’anima è coscienza.
E brilla come la luce dentro al cuore.
— Brihadaranyaka Upanishad

Come nascono le vite straordinarie

La mente è lì per aiutarti a rendere questo viaggio chiamato “vita” indimenticabile, mettendo a tua disposizione gli strumenti migliori per raggiungere il tuo scopo: devi semplicemente ritrovare tutti quei talenti che hai seppellito nella tua memoria, tutte quelle cose meravigliose che eri in grado di fare e che nutrivano il tuo essere, e farti guidare dalla mente per ciò che riguarda organizzazione, disciplina, feedback, problem solving e per supportare il tuo sogno grazie alla carrellata di lezioni che hai imparato in passato. Nelle tue passioni si nasconde il segreto della tua vita: cosa ti rende speciale, cosa sei in grado di fare, come puoi risvegliare quella scintilla nei tuoi occhi, quella che ti fa sentire profondamente vivo/a?

occhio sul futuro

Dobbiamo nascere due volte per vivere un po’, anche solo un po’. Dobbiamo nascere nella carne e poi nell’anima. Le due nascite sono come uno strappo. La prima proietta il corpo nel mondo, la seconda lancia l’anima al cielo.
— Christian Bobin

È questo fuoco che si accende in te che rende speciale quello che fai, perché in quel preciso momento sei ispirato e crei qualcosa di profondamente speciale, di unico, di profondamente tuo. Quindi non c’è nessuna scelta da fare tra mente e anima perché sono entrambe parti di te, quello che puoi fare è scegliere come usarle e cosa fare della tua vita, come vuoi vivere, cosa vuoi lasciare dietro di te, cosa vuoi fare del tempo che trascorrerai qui.

Se hai vissuto bene, lo saprai solo alla fine

C’è una sola differenza tra chi ha scelto di seguire la via dell’anima e chi ha preferito fermarsi nel proprio nocciolo per proteggere la propria quiete, ed è nel momento dell’ultimo respiro: guardandoti alle spalle, sarai felice di quello che avrai fatto oppure ti renderai conto di aver sprecato il tuo tempo in quello che, in fine dei conti, non era poi così importante?

uomo vecchio

Quando fai le cose con l’anima senti un fiume in movimento in te, una gioia. Quando l’azione viene da un’altra parte di noi, la sensazione scompare.
— Rumi

Ognuno di noi ha la capacità di creare, di fare qualcosa di speciale. Non si cambia il mondo in un colpo solo, lo si cambia nel tempo grazie alle idee, ai sogni che si realizzano grazie al sudore e all’olio di gomito. La storia è piena di persone che erano considerate folli ma che hanno cambiato in meglio al storia dell’umanità o che l’hanno fatta progredire.

Storie di ordinaria genialità

genialità

Leonardo da Vinci, Nikola Tesla, Frida Khalo, Walt Disney, Artemisa Gentileschi, Ghandi, Marie Curie, Vincent Van Gogh, Salvador Dalì, Ipazia, Platone

Sono solo alcuni dei nomi che hanno fatto la storia perché hanno segnato l’inizio di qualcosa di nuovo, di un nuovo pensiero, grazie alle loro creazioni, scoperte, invenzioni. Loro sono andati “oltre”, non si sono fermati a quello che conoscevano ma hanno seguito le loro passioni. Certo, nel loro percorso, queste menti geniali sono state considerate come pazzi, originali, disadatti, ribelli, utopisti, ma non hanno mollato ed è quello che ha fatto la differenza. Non solo per loro, ma anche per noi.

Certo, mi chiederai come un dipinto di Dalì o Frida Kahlo può cambiarti la vita…

Frida Kahlo

E avrai ragione di chiedertelo, ma se saprai aprirti e vedere “oltre”, se riuscirai a cogliere la passione che hanno messo nelle loro opere, se capirai realmente l’essenza senza nome che provavano di comunicare attraverso le loro opere, allora sarai toccato/a anche tu da quello che ha risvegliato il loro genio: l’ispirazione.

Salvador Dalì

L’Aurora, di Salvador Dalì (1948)

E il seme che dormiva nel tuo nocciolo si risveglierà…

 

Sandra “Eshewa” Saporito
Autrice e shamanic storyteller
www.risorsedellanima.it

Sandra Saporito

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Sandra Saporito il 07/01/2018
Categoria/e: Primo piano, Rassegna Etica.

Autrice di numerose favole di guarigione e shamanic storyteller, Sandra "Eshewa" Saporito scrive per passione e per lavoro. Ha pubblicato il libro "Mitosofia. 7 favole per liberarsi dalla paura" e gli ebooks "Nonna Luna" e "C'era una volta...la storia della vita", favole per aiutare i piccoli a dormire e i grandi a sognare.

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655