Massacro delle scimmie alle Mauritius

Un’investigazione della BUAV(British Union for the Abolition of Vivisection) ha reso pubblico il terribile massacro di centinaia di scimmie all’interno dell’allevamento di primati Noveprim. Le immagini scioccanti mostrano pile di animali accatastati sul pavimento o gettati nei bidoni come spazzatura. Altre documentano corpi mutilati mentre attendono di essere inceneriti.

Nelle isole Mauritius le scimmie, allo stato selvatico, vengono catturate e trasportate nel Regno Unito, dove le aziende e gli istituti che le richiedono pagano fino a £260 per ogni individuo acquistato. Il massacro continua nei mesi di ottobre e novembre, periodo nel quale vengono catturati moltissimi primati. I laboratori richiedono animali al di sotto dei 3,5 kg di peso ma la maggior parte delle scimmie catturate sono maschi adulti, che superano i 4 kg.

La BUAV ha potuto documentare che anche le femmine, spesso in stato di gravidanza, o i cuccioli, finiscono per essere presi. Tutti questi animali però non rientrano nelle richieste, non soddisfano le esigenze degli acquirenti e quindi vengono uccisi. L’allevamento Noveprim è uno dei responsabili di questo massacro.

Guarda il video e le immagini raccolte dalla BUAV (Attenzione – il video mostra scene di violenza esplicita)
Noveprimè uno dei maggiori esportatori di primati nel Regno Unito, Spagna e Stati Uniti. L’allevamento è stato approvato dal Ministero degli Interni britannico. Il 47% dell’azienda è di proprietà di Covance UK, un organizzazione fondata sulla ricerca e sulla sperimentazione animale, con sede a Harrogate, North Yorks.

Nel 2011, 518 scimmie provenienti dalle Mauritius sono state trasportate nel Regno Unito. Nel 2010 erano 1.059. Gli Stati Uniti sono stato l’unico paese che ne ha richiesto un numero maggiore. Migliaia di test si svolgono ogni anno nei laboratori del Regno Unito, tra cui terribili esperimenti in cui gli animali vengono forzati ad assumere dei farmaci per studiare quanto e come vivranno dopo la somministrazione. Tre quarti dei primati vengono impiegati nelle prove tossicologiche per i nuovi farmaci.

Nonostante questo massacro, l’allevamento Noveprim continua a sistemare trappole per le scimmie selvatiche. La BUAV chiede al Primo Ministro delle Mauritius di prendere provvedimenti immediati per fermare questo massacro, affinché questi animali possano essere rimessi in libertà nell’ambiente a cui appartengono e dove potranno trascorrere il resto della loro vita, lontano dall’orrore della vivisezione. La BUAV chiede inoltre al governo britannico di vietare l’importazione di primati dalle isole Mauritius.

Sarah Kite, direttore della sezione ‘Progetti Speciali‘ della BUAV, ha dichiarato: “Questo è un massacro crudele e insensato. È inaccettabile che le scimmie che sono state sfruttate per anni, vengano semplicemente gettate via perché inutili alla compagnia. Questi animali devono essere liberati, così che possano vivere il resto della loro vita nell’ambiente a cui appartengono. Importando i primati da questa azienda, il Regno Unito perpetra questo crudeltà spaventosa. La BUAV chiede al governo britannico di vietare l’importazione delle scimmie dalle Mauritius immediatamente“.

Un’importante investigazione svolta dalla BUAV nel settembre 2010 ha mostrato prove scioccanti della crudeltà e della sofferenza che le scimmie selvatiche sono costrette a subire nel momento della cattura.
ATTIVATI SUBITO!

Attivati anche tu per fermare questo massacro:

1. Scrivi al Primo Ministro delle Mauritius chiedendogli di fermare il massacro:

Dr. L’Onorevole Navinchandra Ramgoolam.
Primo Ministro della Repubblica delle Mauritius,
New Treasury Building, Intendance Street,
Port Louis, Repubblica delle Mauritius
Email: primeminister@mail.gov.mu
2. Scrivi all’Alta Commissione per le Mauritius nel Regno Unito, chiedendo di fermare il massacro:

Sua Eccellenza Abhimanu Kundasamy,
Mauritius High Commission, 32-33 Elvaston Place,
Londra SW7 5NW.
Email: londonmhc@btinternet.com

3. Scrivi al Ministero degli Interni britannico per chiede di vietare l’importazione di scimmie dalle Mauritius:

Lord Taylor di Holbeach, Sottosegretario di Stato,
Home Office, Direct Communications Unit,
2 Marsham Street,
Londra SW1P 4DF
Email: public.enquiries@homeoffice.gsi.gov.uk

Fonti: 

www.animalequality.it
BUAV.org
Sunday Mirror

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 30/10/2012
Categoria/e: Animalismo, Eventi e Petizioni, Primo piano, Sfruttamento, Vivisezione.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655