Ho la fortuna di avere due cari amici “dall’aura blu”, uno lontano e uno molto vicino.
I loro abbracci sono indescrivibili: mi calmano e rassicurano all’istante avvolta in tutto quel blu!

Sì perché il blu é il colore della calma, dell’infinito, della pace, della serenità emotiva, dell’equilibrio e dell’armonia.
É il colore del cielo, del mare e rappresenta il padre cielo, in opposizione al giallo della madre terra.

Per i cinesi il blu è il colore dell’immortalità.

Ma il blu è anche il colore associato al quinto chakra, quello della gola, Vishuddha, il centro delle capacità umane di esprimersi, comunicare e ispirarsi.


È il chakra che rende possibile l’espressione artistica della propria personalità, l’esteriorizzazione della propria bellezza interiore. Grazie a questo centro vengono creati i libri, la musica, la danza, la pittura, la scultura e tutto ciò che definiamo opere d’arte.
Gli elementi associati al quinto chakra sono il suono e l’etere.
L’etere è l’elemento di collegamento tra acqua, aria e fuoco; rappresenta il campo delle forze magnetiche ultrasottili.
Il quinto chakra agisce da punto focale per l’energia del chakra del cuore e per l’energia del chakra della mente. La sua energia è costituita dalla forza di volontà insita nell’optare per l’auto-espressione e per la verità. Come dice Neale D. Walsh “Esprimendo onestamente noi stessi, non rinunciamo noi stessi.”
Se invece dimentichiamo chi siamo, non diamo il giusto nutrimento al nostro essere e blocchiamo il nostro sviluppo finendo col perdere la gioia, l’eccitazione, la tenerezza e il calore che abbiamo dentro di noi.

Un aspetto della comunicazione è anche quello relativo all’ascolto del proprio intuito.
In generale una persona che ha un buon rapporto con il proprio intuito è guidato in maniera ottimale nel flusso della creazione dove i propri bisogni vengono facilmente soddisfatti.

La gola, poi, è la parte dove si inizia l’ascesa emotiva e spirituale nel proprio Io interiore e Vishuddha è considerato il primo chakra spirituale, perché segna, per l’individuo, l’inizio della comprensione del proprio rapporto con se stesso e con l’Universo.
Proprio attraverso la consapevolezza profonda di questo chakra infatti, è possibile aprire la porta del proprio cammino spirituale contattando la parte più profonda di sé stessi e comunicando con il proprio Io superiore. L’espressione del nostro Io interiore è la coscienza, che ci consente di manifestare noi stessi al mondo.

Il quinto chakra costituisce una connessione importante tra i chakra inferiori e il chakra della corona, il mezzo di collegamento tra i nostri sentimenti e i nostri pensieri, gli impulsi e le nostre reazioni e, allo stesso tempo, manifesta all’esterno il contenuto di tutti i chakra.

Attraverso il chakra della gola si esprime tutto ciò che è vivo in noi: il ridere, di piangere, i sentimenti di amore, di felicità, l’ansia e l’aggressività, le nostre intenzioni, i desideri, le nostre idee, la conoscenza e la percezione dei nostri livelli interiori.
Una persona con un chakra della gola in eccesso parlerà troppo, sarà arrogante, aggressiva e piena di sé. Mentre una persona con un chakra della gola carente sarà trattenuta, timorosa, debole, incapace di esprimersi, manipolatrice, non affidabile.

Quando il chakra della gola è in equilibrio, invece, siamo persone capaci di manifestare le nostre esigenze senza reprimerci e senza essere costretti ad aggredire.

Perché solo entrando profondamente nel quinto chakra possiamo incontrare lo “spirito del drago“.
Il drago deve saper sputare fuoco in maniera equilibrata; infatti se il fuoco è eccessivo rischia di bruciare ogni cosa e se è trattenuto troppo a lungo implode e non ha più alcun potere.
Allo stesso modo noi dobbiamo riuscire a esprimerci senza reprimere il nostro fuoco creativo e allo stesso tempo evitare di bruciare con l’aggressività tutto ciò che ci circonda.
Pensate anche che esiste un legame tra i suoni che emettiamo e il tipo di vita che conduciamo.
Che siamo noi a creare il nostro mondo dando forma alle cose che ci circondano attraverso la vibrazione sonora delle parole e dei suoni che emettiamo.

Esprimendo un’idea, un pensiero, mettiamo in moto un meccanismo di vibrazioni che creerà il nostro futuro istante dopo istante. Per questo diventa necessario essere più responsabili anche nelle espressioni quotidiane e meditare prima di aprire la bocca.
Ogni settore della nostra esistenza, infatti, soprattutto la malattia e la morte, è direttamente influenzato dal karma che generiamo, dai nostri pensieri, parole e azioni, dalle nostre scelte e dal modo in cui arriviamo a compiere queste scelte.
Chiarezza e saggezza sono alla base della vera autorità e sono il risultato della verità del sesto chakra, in armonia con la forza amorevole del chakra del cuore.
Ogni scelta che compiamo è il risultato dell’equilibrio tra il nostro stato emotivo e quello mentale (emisfero cerebrale destro e sinistro).
Quando l’emisfero della mente e quello delle emozioni si scontrano, si crea disarmonia nel chakra della gola.
Una prolungata disarmonia può portare a disturbi fisici localizzati a livello di gola, tiroide, bocca, mascelle, denti, gengive, paratiroide, trachea, collo e ipotalamo.
Nel quinto chakra si mescolano e prendono forma le energie delle vibrazioni del nostro corpo.

Se facciamo affiorare il nostro mondo interiore, incanaliamo le energia indesiderate e disarmoniche e ci riportiamo in armonia con l’ambiente. In questo modo possiamo modellare il nostro ambiente, oltre che armonizzarlo. Se riportiamo armonia tra emozioni, pensieri, sentimento, intuito e mondo esterno, possiamo tenere costantemente sotto controllo l’effetto del nostro modo di esprimerci e la risposta che riceviamo dal nostro ambiente. In questo modo realizziamo uno scambio a più livelli, combinando le informazioni che riceviamo attraverso ciò che vediamo, udiamo, sentiamo e percepiamo, in base alla nostra espressione personale, come un radar che perlustra l’ambiente.

Ora, se pensate di avere bisogno di equilibrare il vostro chakra della gola potete usare l’affermazione: “Voglio esprimere liberamente pensieri ed emozioni”.
Se invece volete semplicemente riattivarlo, vi consiglio di sdraiarvi su un prato ad osservare il cielo terso o di sedervi in riva al mare lasciandovi avvolgere dal blu, sempre che non abbiate la stessa mia fortuna di poter abbracciare qualcuno “dall’aura blu”!

Chiara Benini

Bibliografia

“I sette chakra”, Susan Daniel, Edizioni R.E.I.
“Manuale di educazione alla voce”, Mariuccia Sofia, Hermes edizioni
“On-site-massage”, Liliana Bandini, Youcanprint Self-Publishing
“Il potere segreto dei 5 preziosi di Blu Star”, Lulu.com editore
“Salute e Benessere – La Trilogia”, Christian Valnet – Susan Daniel, Edizioni R.E.I.
“Meditazione”, Paola Bertoldi, Giunti Demetra editore
“Equilibrio Emozionale”, Roy Martina, Tecniche Nuove Editore