10 modi per cucinare e aiutare il nostro pianeta

Ho trovato un articolo interessantissimo sul sito del WWF – OnePlanetFoode lo voglio condividere con voi proprio perchè il nostro Pianeta sta cambiando e noi dobbiamo fare qualcosa. Questi 10 piccoli passi non sono passi da gigante, possono essere fatti da tutti e sono sicuramente importanti non solo per il Pianeta ma anche per la nostra salute.Il cibo è inutile negarlo, ha una grande responsabilità sulla decadenza del Pianeta, sia da come si produce a come si consuma. Quindi dovremmo metterci molta attenzione alla qualità, alla quantità e alla tipologia dello stesso, perchè sono tutte caratteristiche che influiscono molto sia sulla nostra salute che sulla salute dell’ambiente.

Questo significa che è necessario scegliere ogni giorno un’alimentazione che sia sostenibile per il nostro pianeta e fonte di benessere per gli individui sempre più affetti da malattie legate a una cattiva o eccessiva alimentazione.

Ecco 10 suggerimenti per migliorare la nostra vita.

1 Acquista prodotti locali

  • compri prodotti freschi
  • sostieni l´economia locale e le filiere italiane
  • riduci le emissioni di CO2 limitando i trasporti
  • privilegi prodotti tipici e varietà nostrane, spesso a rischio di estinzione

2 Mangia prodotti “di stagione”

  • i prodotti di stagione, soprattutto se locali, impiegano poco tempo per arrivare sulle nostre tavole mantenendo così un più elevato contenuto di vitamine e nutrienti rispetto a quelle che, fuori stagione, devono fare molta strada e permanere nei frigoriferi prima di giungere ai banchi del supermercato.

3 Diminuisci i consumi di carne

  • l’allevamento genera molti più gas serra dell’intero settore dei trasporti. Se non vuoi rinunciare alla carne, cerca almeno di ridurre il numero di volte in cui la mangi a settimana e le porzioni, consumando carne di migliore qualità (prodotta localmente con metodi di allevamento estensivo)

4 Scegli i pesci giusti giusti!

  • PREDILIGI il pesce pescato, rispetto a quello di acquacoltura
  • SCEGLI specie non in pericolo di estinzione.
  • RISPETTA la regola della taglia minima di vendita delle specie
  • DAI LA PRECEDENZA al pescato locale, diversificando le specie
  • CONSIDERA la stagionalità delle specie

5 Privilegia prodotti biologici

  • le coltivazioni biologiche siano in grado di migliorare fortemente la capacità dei suoli di assorbire e fissare il carbonio, sottraendo così anidride carbonica dall’atmosfera
  • In agricoltura biologica non si utilizzano sostanze chimiche di sintesi (concimi, diserbanti, insetticidi, pesticidi) ma si provvede alla difesa delle colture in via preventiva e con tecniche di coltivazione appropriate che si avvalgano per esempio della rotazione delle culture, appropriata scelta delle varietà per competere con le erbe infestanti e per resistere alle malattie, etc.
  • riduce significativamente il rischio di contaminazione dei corsi d’acqua e di bioaccumulo di sostanze tossiche nella rete alimentare.

6 Riduci gli sprechi: se l´hai acquistato, mangialo.

  • Acquista e prepara solo il cibo che hai la certezza riuscirai a mangiare, se non riesci a finire tutto, conserva gli avanzi in frigorifero e consumali il giorno successivo, sempre previo riscaldamento a temperatura elevata (70-75°C) per qualche minuto.

7 Cerca di non acquistare prodotti con troppi imballaggi

  • possiamo scegliere di acquistare merci con meno imballaggi
  • preferire i formati più grandi piuttosto che le monodosi
  • preferire i prodotti sfusi e alla spina (in cui i consumatori si recano nei punti vendita muniti di un contenitore che poi riempiranno grazie al sistema dei dispenser) che puntano a ridurre rispettivamente i contenitori necessari o a permetterne il riutilizzo

8 Cerca di evitare i cibi eccessivamente elaborati

  • provare a sostituire qualche snack con un frutto fresco e rimettersi qualche volta in più ai fornelli, per non perdere la conoscenza delle caratteristiche e proprietà dei cibi che si portano a tavola e delle tradizioni culinarie italiane.

9 Bevi l’acqua del rubinetto

  • la qualità dell’acqua di rubinetto è garantita: è sicura, salubre, limpida, batteriologicamente pura e accettabile al gusto
  • la migliore acqua da bere non si trova necessariamente in una bottiglia, se vogliamo bere acqua pura dobbiamo porre maggiori sforzi nel proteggere fiumi, laghi e falde idriche e investire in modo che tale acqua arrivi in modo sicuro alle case del consumatore attraverso i rubinetti.

10 Evita gli sprechi anche ai fornelli

  • Oltre a riciclare quello che avanza in cucina, anche l’uso corretto dei fornelli può aiutare a non “bruciare” risorse!Quando usi il forno, puoi decidere di mettere a cuocere più teglie insieme, cercando di evitare di aprire in continuazione il forno per verificare cosa stia succedendo alle tue pietanze. Puoi, inoltre, spegnere qualche minuto prima dell´avvenuta cottura, ultimandola con il calore residuo. Un´altra potenziale forma di risparmio è legata all´uso del coperchio capace di ridurre i tempi di cottura e l´energia utilizzata.
  • Occhio alla fiamma: è importante scegliere pentole e fornelli proporzionati tra di loro, infatti solo il calore che raggiunge il fondo della pentola è utile alla cottura…se la fiamma va oltre i bordi spreca energia, oltre a bruciare i manici,!
  • Ultimo ma non meno importante, per le cotture lunghe è bene utilizzare la pentola a pressione, capace di dimezzare i tempi e gli sprechi di energia.

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 29/10/2012
Categoria/e: Primo piano, Soluzioni Ecologiche.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655