Le caratteristiche delle persone positive: un test per capire se lo siete

“Io penso positivo perché son vivo
Perché son vivo
Io penso positivo perché son vivo
E finche’ son vivo
Niente e nessuno al mondo
Potrà fermarmi dal ragionare”
~ Jovanotti

Questa famosa canzone di Jovanotti potrebbe sembrare un po’ sciocca ad un primo ascolto, ma il pensiero positivo è fondamentale per il nostro benessere psico-fisico, perché si sa, noi siamo ciò che pensiamo, vedere un bicchiere sempre mezzo pieno porta a grandi vantaggi rispetto a pensare sempre in negativo.

L’ottimismo è una medicina che dovremmo assumere ogni mattina prima di alzarci dal letto, ma non sempre è così facile, però partendo dal presupposto che pensare positivo può cambiare il nostro modo di vedere il mondo e quindi di vivere può essere un buon incentivo per provarci.

pensiero positivo

In sostanza il pensiero positivo è un’attitudine mentale secondo la quale ci si aspetta risultati favorevoli, un processo di creazione di pensieri positivi in grado di trasformare l’energia positiva in realtà.

Adottare un pensiero positivo può non solo migliorarci la giornata, ma aiutarci a realizzare quello che vogliamo e soprattutto aiutarci a diventare quello che vorremmo essere.

I nostri fallimenti sono al 99% colpa nostra, gli “altri” non contribuiscono alla nostra disfatta come pensiamo, ma il nostro vedere sempre il lato negativo delle cose può farlo, in fondo tutti sappiamo che le decisioni sono solo ed esclusivamente frutto della nostra mente e ognuna di esse influenza la nostra vita e il nostro atteggiamento rispetto ad essa.

Per abituarci a cambiare il nostro modo di vedere la vita dobbiamo staccarci dalle abitudini, cambiare la routine, perché le abitudini hanno un grandissimo potere quello di trasformarci; non sono tutte negative ovviamente e bisogna imparare a dividerle, capire quali mantenere e quali abbandonare e soprattutto per inserirne di nuove e migliori… le buone abitudini fono il fulcro di un pensiero positivo.

Per prima cosa si possono individuare alcuni punti da seguire per imparare ad aiutare il pensiero positivo a modificare le nostre abitudini per esempio porsi delle domande utili a determinare se la situazione che si sta vivendo in questo esatto istante ha un lato positivo o meno e se lo ha cercare di svilupparlo, mentre se non si riesce a trovare neppure un lato positivo bisogna entrare in modalità “ottimista” e cercare di pensare che ance se sta andando male… potrebbe anche andare peggio…

“La felicità nella tua vita dipende dalla qualità dei tuoi pensieri.”
~ Marco Aurelio

pensiero positivo

Anche le persone che ci circondano sono una fonte di positività, per questo motivo bisogna sceglierle con cura ed evitare le persone tossiche, e di conseguenza anche i luoghi che mettono ansia, tristezza e stress, preferite luoghi calmi, pacifici, ricchi di stimoli positivi come un parco, un bosco, la riva del mare, luoghi in cui è possibile ricaricare le batterie, leggere in pace, passeggiare e godere della natura.

Usate parole positive quando parlate ed evitate il “non posso“, certo che puoi, basta volerlo, ripeterlo di continuo può farvi credere che davvero non siate in grado di fare una determinata cosa! Cercate di convincervi che voi potete farlo e aiutatevi anche con parole che evochino forza e successo e ripetetevi spesso “Io mi merito di essere felice” o “Io mi merito di essere amato.”

Cercate di frenare, non fate sempre tutto di corsa, la fretta si sa è cattiva consigliera e non ci consente di fermarci a riflettere, il caos di solito porta scompensi e confusione tutte emozioni che portano ad un pensiero negativo, a vedere tutto nero.

Siate gentili con il prossimo, essere positivi con gli altri è contagioso e ne riceverete indietro; concedetevi delle pause per voi stessi e magari dedicatevi ad una attività fisica che vi rilassi, mangiate sano e dormite le giuste ore di sonno, insomma uno stile di vita sano può solo giovare al pensiero positivo!

Ed infine cercate sempre di sorridere, se sorridete al mondo il mondo vi sorride!

pensiero positivo

Poi per carità le giornate storte le hanno tutti ma prendetela come una sfida e non come una sconfitta, analizzate cosa è andato storto e cercate di analizzare la situazione da più punti di vista, magari vi accorgerete che forse non è poi andata così male e che magari è un’opportunità per crescere.

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 30/11/2017
Categoria/e: Primo piano, Salute.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655