Un attimo di puro panico quando ho letto la notizia che il Tribunale del Riesame di Brescia ha accolto il ricorso di Green Hill contro il provvedimento di sequestro preventivo disposto dalla Procura di Brescia. L’allevamento di cani beagle per la sperimentazione di Montichiari, nel Bresciano, viene così DISSEQUESTRATO.  

Per fortuna rimane il sequestro probatorio degli oltre 2639 beagle salvati e quindi gli animali rimangono nelle famiglie che li hanno accolti, garantendo loro una vita serena.

«Leggeremo le motivazioni che hanno portato all’annullamento del sequestro preventivo, per comprendere le ragioni di merito – si legge in una nota della Lega Anti Vivisezione. – Per quanto riguarda la struttura, pur tornando nelle disponibilità dell’azienda riteniamo che comunque l’inchiesta in corso e gli elementi emersi rendano difficile la prosecuzione dell’attività di allevamento».

«La decisione del Tribunale del Riesame – conclude la nota – non compromette affatto l’iter delle indagini né l’auspicato eventuale processo a Green Hill».

Non è ancora finita… Green Hill deve chiudere non essere dissequestrata.

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!