Chi non ha mai assaggiato le famose caramelle gommose? Sapete che uno degli ingredienti di base di questo prodotto dolciario è la gelatina animale?

Ma concretamente cosa s’intende con gelatina animale? Un prodotto ottenuto dai tessuti connettivi degli animali (tendini, legamenti, ossa, cartilagini).

La gelatina animale viene impiegata in diversi ambiti: nell’industria alimentare (gelati, yogurt, cioccolatini, dolci, caramelle gommose, sorbetti, budini ecc.), in quella farmaceutica (es. produzione di capsule), in campo enologico e in diversi settori non alimentari per creare pellicole fotografiche, alcuni adesivi, inchiostri e via dicendo.

Per riuscire ad individuare la gelatina nei prodotti che acquistiamo spesso basta leggere le etichette: se è presente ci sarà la dicitura “gelatina animale” oppure la sigla E441. Ma non sempre la sua presenza viene esplicitata: per la chiarificazione di alcuni vini e birre, per esempio, viene considerata un “coadiuvante tecnologico”, una sostanza cioè che a fine lavorazione viene allontanata dal prodotto.

Vi sconsigliamo tutti i prodotti che hanno all’interno questo additivo: è nocivo per la salute umana e poco etico nei confronti degli animali. Meglio preferire la gelatina vegetale! Esistono aziende che per principio non utilizzano la gelatina animale.

Meglio imparare a leggere le etichette dei prodotti e a scegliere di conseguenza!