Molti anni fa mi capitò di ascoltare per caso la storia di un giornalista (scettico) che raggiunse l’India a caccia delle foglie del destino. Il giornalista, incuriosito dai racconti di alcuni conoscenti, partì convinto di poter sfatare questa “leggenda”. Raggiunse così il tempio Vaithiswarankoil, chiedendo che gli fosse consegnata la sua foglia del destino. Ebbene, rimase meravigliato di ciò che gli venne rivelato.

Si dice infatti che nel tempio Vaithiswarankoil siano custodite delle foglie molto speciali. Si tratta di foglie di palma essiccate su cui sono riportate scritte in sanscrito riguardanti il passato, il presente e il futuro di chiunque raggiunga il tempio.

Il destino sulle foglie di palma

foglie-palma

La leggenda narra che migliaia di anni fa i Sapta Rishi, sette antichi saggi, ricevettero la capacità di canalizzare le conoscenze passate, presenti e future di moltissime vite umane. Ricevettero così i Naadi Shastra, trattati di energia canalizzata, che vennero trasmessi oralmente per più di 4000 anni, per poi essere trascritti su foglie di palma, in sanscrito. Questi trattati rappresentano un sistema di predizione, una guida, si dice, per conoscere se stessi.

Più tardi il re Tanjore volle far tradurre i Naadi in lingua Tamil su nuove foglie di palma visto che quelle vecchie si stavano deperendo. Le predizioni vennero trascritte con una sorta di chiodo che incideva le foglie, dopodiché conservate con olio di pavone e riposte nella biblioteca Mahal Saravasti di Tanjore, nel sud dello stato indiano del Tamil Nadu.

Queste predizioni riguardano sia la famiglia che il successo, la salute e altri aspetti della vita di coloro che sono destinati a raggiungere, prima o poi, il tempio. Chi è destinato a conoscere il proprio destino, si dice raggiungerà quel luogo in un momento preciso della propria vita. Dopo aver letto il responso, ne farà una guida per la conoscenza di sè.

Le previsioni dei Naadi sono espresse in forma di commenti e conversazioni tra il Dio Shiva e Parvati Mata. I contenuti delle foglie sono manoscritti suddivisi in 16 capitoli o kandams, le quali descrivono i vari aspetti della vita dei singoli individui.

Come leggere le foglie 

foglie-destino-india

Le foglie vengono lette da persone in grado di codificare i codici, presso il Tempio di Vaitheeswarankoil, nei pressi di Chidambaram nel Tamil Nadu.

La lettura dei Naadi va richiesta su appuntamento e inizia con una cerimonia di apertura dell’archivio. A questo punto vengono prese le impronte digitali del pollice della mano sinistra per le donne e del pollice della mano destra per gli uomini.

Le impronte sono classificate in 108 categorie, si individua quella giusta e si procede con la lettura Naadi individuale. La foglia giusta viene cercata in seguito per esclusione facendo domande alla persona interessata, accompagnata nel frattempo in una stanza, per procedere con un’ulteriore scrematura. Il soggetto deve rispondere affermativamente o negativamente finché la foglia non viene trovata.

Verità o leggenda?

foglie-destino

Le testimonianze sono discordanti perché se alcuni affermano di essere rimasti meravigliati da quanto rivelato, altri testimoni continuano a rimanere scettici. Sul blog wellthiness.wordpress.com sono riportate diverse esperienze, sia negative che positive. Ravindrra racconta di aver trovato la propria foglia del destino dopo una quindicina di domande e che il responso fu veritiero:

Il passato e il presente che mi hanno descritto sono precisi al 100%, mi hanno detto i nomi e le professioni dei miei fratelli, di mia moglie ecc Hanno anche fatto il quadro preciso della mia nascita e abbinato tutto con una descrizione della mia situazione attuale. Sono rimasto sbalordito. Ma le previsioni per il futuro erano completamente sbagliate vale a dire il 95% erano sbagliate.

Ravindrra sarebbe stato invitato a visitare ulteriori templi e a spendere diverso denaro per nuovi consulti altrove. Nonostante la delusione, si è dichiarato convinto che queste foglie siano in grado di svelare il presente e il passato, ma non il futuro.

Un altro testimone di nome Ram afferma: “È stato semplicemente fantastico. C’era una foglia di palma scritta più di mille anni fa che menzionava il nome di mia moglie direttamente e non con giochi di parole come per i miei genitori!

foglie del destino

In un reportage di Voyager girato anni fa si parla proprio delle foglie del destino. Roberto Giacobbo insieme al suo team raggiunse il famoso tempio per verificare quanto ci fosse di vero. Giulio, il ragazzo che si sottopose alla ricerca della foglia, venne interrogato dai lettori di foglie. In un primo momento si ritrovò scoraggiato ma improvvisamente venne ritrovata la foglia. Gli venne rivelato il suo nome, il nome dei genitori e di altri parenti, gli studi fatti e molte altre informazioni dettagliate.

Laura De Rosa

mirabilinto.com