Acqua: il Suo Significato Simbolico

Ecco come bisogna essere! Bisogna essere come l’acqua. Niente ostacoli – essa scorre. Trova una diga, allora si ferma. La diga si spezza, scorre di nuovo. In un recipiente quadrato, è quadrata. In uno tondo, è rotonda. Ecco perché è più indispensabile di ogni altra cosa. Niente esiste al mondo più adattabile dell’acqua. E tuttavia quando cade sul suolo, persistendo, niente può essere più forte di lei. (Lao Tzu)

L’acqua è un simbolo ricco di significati, presente anche nella Bibbia, sia nell’Antico che nel Nuovo Testamento. E’ uno dei 4 elementi principali, cui tradizionalmente venivano attribuite le qualità emozione, intuizione, adattabilità. E’ anche associata al femminile, alla passività e all’umidità.

In alchimia l’elemento è associato al numero 2 perché simboleggia le polarità in antitesi all’unità che è invece simboleggiata dal Fuoco. E’ anche uno dei 4 elementi in cui è suddiviso lo Zodiaco che infatti include segni d’acqua, segni di aria, segni di fuoco e segni di terra.

Il suo stato liquido le permette di insinuarsi ovunque e di assumere le forme altrui, creando ponti tra spirito e materia.

L’acqua nella religione cristiana

 

In ambito cristiano è associata a Cristo, sorgente d’acqua che disseta eternamente. Il simbolo è legato anche alla purificazione e non a caso durante il Battesimo, i bambini vengono bagnati con acqua santa.

Fonte battesimale acqua

La vita di Gesù come dicevamo è fortemente legata all’acqua perché lui stesso iniziò la sua vita pubblica facendosi battezzare, come a volersi immergere in questa realtà. Persino dal suo costato crocifisso sgorga acqua mista a sangue, simboli rispettivamente del battesimo e dell’eucaristia.

L’acqua è in grado di pulire le cose non solo a livello materiale ma anche spirituale, tant’è che viene utilizzata nei rituali di purificazione.

Nella religione ebraica veniva addirittura associata a Dio, ritenuta sua manifestazione all’inizio della Creazione. Lo stesso Diluvio Universale che la vede protagonista in forma apparentemente solo distruttiva, rimarca la sua simbologia di morte-rinascita perché attraverso il passaggio per il Mar Rosso l’umanità rinasce, eliminando le parti impure.

Rimanendo in ambito religioso, pensiamo al Battesimo in cui l’acqua purifica dal peccato originale.

L’acqua simbolo di morte-rinascita

acqua

L’acqua è anche associata alla nascita perché dona la vita, come succede durante la gestazione che ci vede immersi per 9 mesi in acqua. Tuttavia ha anche un’accezione negativa legata alla morte sebbene quest’ultima, come si evince dalle varie tradizioni, preceda sempre la rinascita. D’altronde la stessa gravidanza è un passaggio dalla morte alla vita perché la vita nel grembo materno in condizione fetale muore nel momento in cui il bambino esce dal pancione, divenendo a tutti gli effetti un essere umano.

Presso molte culture dell’antichità l’acqua era considerata fonte della vita, principio cosmico femminile, ma anche Madre in quanto generatrice di vita.

LEGGI ANCHE -> Acqua: è la risorsa più sprecata che vale più dell’oro

Nell’antica Grecia si diceva che tutti i mari, fiumi, fonti, laghi fossero nati da Oceano, foglio di Urano e Gea. Nel mito di Narciso l’acqua era specchio che permetteva di scoprire se stessi, fu errore di Narciso fossilizzarsi nella propria immagine tradendone lo scopo positivo.

E che dire dell’acqua come elemento grazie al quale si possono predire eventi futuri. Molte profezie venivano infatti rivelate attraverso la lettura dell’acqua.

L’acqua in sogno

acqua-in-sogno

L’acqua compare spesso in sogno e si dice rimandi all’energia materna, visto che il bimbo trascorre i 9 mesi della gestazione nel liquido amniotico, ma anche all’inconscio e al mondo emotivo.

A seconda di come appare, limpida anziché scura e torbida, agitata o calma, sta ad indicare stati emotivi diversi. Ma è molto importante considerare anche le sensazioni che suscita in sogno. Va da sè che acqua trasparente, tranquilla, rassicurante può indicare chiarezza in una data situazione, al contrario acqua torbida può simboleggiare una situazione altrettanto oscura.

Anche in sogno l’acqua può ricollegarsi al bisogno di purificarsi, di morire e rinascere, come succede quando per esempio ci si immerge in un’acqua pulita provando una sensazione di profondo rinnovamento.

Se l’acqua si presenta in sogno sotto forma di pioggia incessante, diluvio, tsunami, ecco che allora parla probabilmente di emozioni in subbuglio e situazioni difficili da gestire.

Ovviamente si tratta di significati generici che vanno contestualizzati ma possono rappresentare un piccolo punto di partenza per capire i propri sogni, sebbene non tutti necessitino di interpretazione. Il mondo onirico non ha sempre bisogno della veglia!

L’acqua nelle iniziazioni

La prova dell’Acqua è considerata molto importante nel cammino iniziatico, al pari della Prova del Fuoco, la Prova della Terra e la Prova dell’Aria.

Nel Mondo Fisico si dice metta alla prova l’incostanza del candidato, che è chiamato a resistere a una serie di difficoltà. Ma c’è anche chi afferma sia collegata alla capacità di adattamento alle diverse condizioni sociali della vita. Chi non si adatta, qualunque sia la condizione cui è costretto, e opta per la morte anziché per la lotta, fallisce.

Ovviamente i cammini iniziatici variano a seconda delle tradizioni di riferimento, quindi l’acqua non avrà sempre gli stessi identici significati ma rimane pur sempre uno dei principali elementi e per questo ha particolare valore anche in questo ambito.

Laura De Rosa

mirabilinto.com

 

 

 

 

 

Laura De Rosa

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Laura De Rosa il 13/07/2017
Categoria/e: Primo piano, Rassegna Etica.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655