E’ notizia di pochi giorni fa.

A Bari gli uomini del Nucleo Agro-Alimentare e Forestale del Corpo Forestale dello Stato hanno sequestrato oltre 2.700 confezioni di taralli. La motivazione? Erano stati fatti con mangime destinato ai cavalli.

I taralli sono tipici prodotti alimentari pugliesi utilizzati spesso come snack anche dai bambini.

L’azienda responsabile di questa truffa usava della crusca zootecnica come ingrediente per la produzione dei taralli: crusca che in parte è stata addirittura accertata invasa dai parassiti. La scoperta è avvenuta durante un controllo di routine da parte degli agenti della Forestale.

Il titolare dell’azienda è stato denunciato per vendita di sostanze alimentari ‘genuine non genuine’, per commercio di sostanze alimentari nocive e per impiego di materie prime invase da parassiti.

Le analisi del prodotto sono state affidate all’Arpa e sveleranno eventuali altre tossicità dei taralli.

Speriamo che vengano completate in fretta le analisi del prodotto, che nessuno venga danneggiato da questa truffa e che, soprattutto, i responsabili paghino davvero la propria colpa.

 

Fonte: Ansa.it