Riciclare le grondaie e farne un giardino sospeso

Avete poco spazio, ma vi piace il giardinaggio? Avete spazio ma non volete chinarvi per annaffiare le piante? Insomma qualunque sia il motivo sono sicura che vi innamorerete di questa idea!

L’ho trovata girovagando in rete mi è piaciuta tantissimo tanto che voglio provare a realizzarla. Ora vi spiego come fare.

Materiale occorrente:

3 grondaie da circa 80-85 cm non di più (qui nelle foto utilizzano grondaie nuove e in PVC ma preferisco usare le grondaie di riciclo in rame, le potete trovare nei cantieri o da qualcuno che rifà i tetti)

6 tappi finali per grondaie (anche qui potete riciclarli oppure se non li trovate potete acquistarli in ferramenta)

2 cavi d’acciaio da 3 millimetri della misura che desiderate (calcolate l’altezza dalla quale volete posizionate il giardino-grondaia)

6 clamp per il cavo d’acciaio da 3mm (li trovate in ferramenta)

6 asticelle d’acciaio dello stesso spessore del cavo d’acciaio (3 mm)

2 ganci a occhiello

Un trapano

Un seghetto

Pennarello indelebile

Un metro

Una livella

E per finire un bel paio di occhiali per proteggervi gli occhi mentre lavorate.

Allora io cercherò di spiegarmi meglio che posso ma seguendo le immagini viene molto semplice capire cosa fare.

Questo è il materiale che ci occorre, ricordate che le grondaie qui sono in pvc, quelle che prediligo io sono in rame.

Questi sono i morsetti per fissare il cavo d’acciaio e le asticelle d’acciaio per fissare le grondaie.

Per prima cosa dobbiamo misurare il centro delle grondaie col metro e tracciare la linea lungo tutto il dorso della grondaia col pennarello indelebile. Fatto questo bisognerà fare parecchi forellini per assicurare il drenaggio ma sopratutto per far passare il cavo d’acciaio. Quindi scegliamo una punta per il trapano che sia da 3 mm come il cavo che abbiamo scelto. Partendo dall’esterno disegnate i fori che siano abbastanza distanziati tra loro. Io ho segnato prima i fori esterni quelli nei quali farò passare il cavo d’acciaio e poi gli altri li ho segnati di conseguenza.

 

Ok adesso possiamo iniziare l’assemblaggio. Scegliete la posizione per il vostro giardino pensile, un posto ben soleggiato oppure all’ombra, dovete deciderlo in base a cosa avete intenzione di seminarci dentro.

Poi dovrete mettere i ganci a occhiello alla distanza che avete scelto facendo i due fori per il passaggio dei cavi, sulle grondaie. Se appenderete il giardino ad una trave basterà forare ed avvitare gli occhielli (forare con una punta più piccola del diametro della vite dell’occhiello), se invece lo fisserete ad un soffitto, vi consiglio di mettere due tasselli per garantirne una maggior tenuta. forate con una punta adatta al tassello e avvitate l’occhiello nel tassello.

Adesso dovete far passare il cavo attraverso i fori fatti nella grondaia e fissarli con i clamp a croce e le asticelle d’acciaio (per piegare le asticelle d’acciaio usate una bottiglia in vetro, più o meno dovrebbe risultare dello stesso diametro della grondaia), guardate le foto…

Perfetto ora agganciate il tutto all’occhiello sul soffito, chiudete i lati delle grondaie et voilà siete pronti a riempirli di terriccio e di semi!

L’ideale per coltivare le fragole pendenti, oppure tutte quelle erbe che si usano in cucina, come l’erba cipollina, il prezzemolo, il basilico, la salvia, il coriandolo… ma non solo anche quei bellissimi fiorellini colorati che creano cuscini pendenti, oppure edere di diversi tipi e colori, che in autunno sono di un bel rosso vivo. Insomma qualsiasi cosa che richieda poco terreno andrà bene, e perchè no, potremo realizzare anche un bel giardino farro di piante grasse, tutto quello che vi suggerisce la fantasia.

E sono certa che chiunque lo vedrà rimarrà a bocca aperta e voi potrete dire… Questo l’ho fatto io!

 

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici? Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Potete memorizzare il nostro sito per averlo sempre a portata di mano e non perdervi mai una novità cliccando QUIe poi su aggiungi ai preferiti del vostro browser

Se avete trovato l’articolo interessante e in qualche modo utile cliccate su “mi piace” per diventare Fan e e condividete con gli amici attraverso il vostro social preferito (trovate le icone in fondo alla pagina)!

 

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 11/10/2012
Categoria/e: Idee riciclose, Primo piano, Riciclo, Soluzioni Ecologiche.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655