Gabriele ha bisogno di un fegato nuovo. L’appello della mamma

gabriele

Quando si ha la fortuna di avere dei figli in salute non ci si rende mai conto di quanto è bella la vita. Spesso si spreca il tempo a pensare e a fare cose inutili proprio perchè abbiamo il privilegio di poterlo perdere questo prezioso tempo.

Quando invece la salute di un figlio, per di più di un bimbo nato da poco, è gravemente compromessa tutto cambia, il mondo ci appare diverso, il valore della vita, del tempo, delle relazioni si mostra per quello che è davvero: un dono da gustarsi attimo dopo attimo.

E Lorenza insieme al marito questa cosa l’ha compresa da tempo.

Il suo bambino, Gabriele, compirà un anno il 28 dicembre ma è in pericolo di vita, sta lottando tra la vita e la morte e la sua unica speranza è un trapianto di fegato il prima possibile. Gabriele è nato  con una grave e rara malattia che si chiama atresie delle vie biliari: l’unica soluzione per poterlo salvare è il trapianto di fegato.

Questo l’appello di mamma Lorenza che si sta diffondendo in tutto il web:

DIFFONDETE IL PIÙ POSSIBILE:
Serve urgentemente un fegato x Gabri. 
È assolutamente necessario poterlo trapiantare in queste ore.
Informate tutte le persone che hanno parenti o amici in rianimazione che un atto di altruismo potrebbe salvare la vita al nostro piccolo Gabriele, che il 28 dicembre compirà 1anno.
Oggi pomeriggio il nostro bimbo è stato di nuovo male e si è aggravato ulteriormente.
Parlate con tutte le persone che conoscete, è importante che questo messaggio si diffonda in tutta Italia. 
Queste ore per lui sono molto importanti. Trasformate il dolore in nuova speranza.
Grazie a tutti dalla mamma e dal papà di Gabriele.

E’ stato aperto il gruppo Facebook “Aiutiamo Gabriele” per poter dare supporto alla famiglia.

gabriele-trapinto-di-fegato

Abbiamo deciso anche noi di diffondere l’appello dei genitori di Gabriele perchè speriamo di poterlo aiutare ma anche per poter sensibilizzare chi ci segue a riflettere sul delicato tema della donazione degli organi.

Come Gabriele tante persone sono in attesa di un trapianto d’organi. E’ una corsa contro il tempo. Chi muore può salvare delle vite.

Capita spesso però che l’organo c’è ma non viene donato perchè la persona in vita non aveva pensato alla donazione ed i familiari non riescono a prendere una decisione così importante in un momento così doloroso. Tante vite si potrebbero salvare se solo ogni persona in vita decidesse di diventare donatore di organi.

E’ un argomento difficile da affrontare. E’ difficile pensarci morti. Non ci vogliamo pensare. Però può accadere. E nell’eventualità che ciò accada i nostri organi possono salvare molte vite e continueremo in qualche modo a vivere attraverso di loro.

Non bendiamoci gli occhi, cerchiamo di essere coraggiosi e di prendere una decisione importante ora, adesso che stiamo vivendo.

Scegliete di diventare donatori di organi ma sceglietelo in vita, ecco come fare —> http://www.eticamente.net/32718/donazione-organi-come-fare.html

Elena Bernabè

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 18/12/2014
Categoria/e: Anteprima, Rassegna Etica.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655