Hernàn Huarache Mamani: i 10 insegnamenti più importanti

Hernàn Huarache Mamani, Indio Quechua divenuto famosissimo in Occidente grazie alla pubblicazione del libro, “La profezia della Curandera”, è morto il 20 ottobre 2016 e in suo omaggio abbiamo deciso di riassumere in 10 punti, gli insegnamenti più importanti da lui trasmessi all’Umanità, traendo spunto dai video-interviste girati da FratellanzaDellaLuce e AnimaMundi. Mamani, com’è noto a molti, è stato al centro di numerose polemiche, tuttavia alcuni dei suoi insegnamenti appaiono straordinariamente interessanti e in linea con la tradizione spirituale andina, che nel corso del tempo si è distinta in quanto a saggezza e lungimiranza.

Mamani

1. L’importanza della creatività: “l’essere umano dev’essere creativo perché la divinità si esprime nella creatività”, affermava Hernàn. “Quando un uomo non esprime la propria creatività vuol dire che sta discendendo le scale della sua evoluzione e se noi vogliamo preparare un’umanità per domani, per un salto evolutivo, abbiamo bisogno di una nuova educazione in cui rinforzare l’aspetto creativo.” I bambini sono molto creativi ma a causa dell’educazione sbagliata il pensiero si cristallizza e gli adulti, a soli 35 anni, si ritrovano con una creatività molto più bassa rispetto all’infanzia. “La creatività è un senso di libertà, permette di capire che la vita dev’essere vissuta”.

2. Il rispetto e l’amore per la Pachamama (Madre Terra): “l’uomo fa parte della Terra, noi siamo usciti dalla Terra e un giorno torneremo con i nostri corpi alla Terra, questa è la legge naturale, la legge biologica. Noi dobbiamo pensare che i nostri piedi sono sempre appoggiati sulla Terra anche se il nostro pensiero si rivolge in alto. I grandi miracoli della vita avvengono solo sulla Terra, non in cielo. Per questo gli uomini devono imparare a onorare la Terra. Per questo dobbiamo insegnare un’altra volta ai nostri bambini a trovare la radice dei loro antenati.

mamani_hernan

3. L’importanza della Donna: “l’amore che ha una donna ogni volta che fa qualsiasi azione è una forza tremenda che nutre il pianeta e al tempo stesso l’Universo. La donna è la colonna fondamentale della società, non soltanto dal punto di vista fisico ma soprattutto dal punto di vista spirituale perché l’energia che libera la donna è 25 volte più alta di quella che libera l’uomo. Solo che la donna usa questa energia per dare amore.

4. Il 21 dicembre 2012 è la fine di un’era: Mamani ha spiegato che in realtà la fine di un’era non è la fine del mondo come in molti credevano, ma è un ciclo che si chiude per lasciare spazio a un altro ciclo. Nelle Ande si parla di “era aurea”, del mito del ritorno di “Inkari”, cioè il ritorno dei governanti che molti secoli fa costruirono una delle società più perfette del pianeta, ma che furono distrutti dai popoli guerrieri. Una società pacifista, amichevole e fraterna.

Hernàn Huarache Mamani

5. La proprietà privata è destinata a scomparire nel futuro: il denaro, secondo quanto sosteneva Mamani, è una forma e una trasmissione di energia, una forma di interscambio che nel tempo si userà sempre meno. Inoltre egli affermava che il suo impiego sarebbe cambiato poiché il fatto che venga usato come elemento di appropriazione della maggioranza dell’energia è una cosa anomala. Grazie all’economia non-profit, ovvero al servizio degli altri, questo mutamento di prospettiva si sta già affacciando nelle nostre società.

6. La politica dev’essere al servizio del popolo: secondo Mamani i politici del futuro saranno molto diversi da quelli cui siamo abituati, poiché anziché fare i propri interessi, lavoreranno in accordo con il volere del popolo.

7. Le religioni devono imparare la tolleranza: Mamani sosteneva che le religioni al momento attuale hanno dimenticato il concetto di tolleranza nonostante i grandi pensatori spirituali avessero lasciato all’umanità un messaggio di pace, travisato da chi maneggia l’aspetto religioso per ovvi interessi.

8. La divinità ci ha portato qui per vivere in pace e armonia. Mamani affermò che ognuno di noi ha il diritto di seguire il proprio cammino partecipando alla grande opera di creazione. Per farlo è importante che l’uomo si esprima attraverso la creatività.

Hernan-Huarache-Mamani

9. La creazione di un nuovo modello di famiglia, di unione tra uomo e donna, che soddisfi entrambi. Mamani sosteneva che fosse scorretta la segregazione sessuale e che le donne meritassero rispetto dagli uomini, cosa che in molte parti del mondo non accade tutt’oggi. Riteneva inoltre che le donne, prima o poi, si sveglieranno dal “letargo”, come in parte è già accaduto in Occidente grazie alle conquiste del Movimento Femminista.

10. La sessualità è una via di conoscenza e di cura. A proposito del sesso, per il quale Mamani si è ritrovato al centro delle polemiche e non è mia intenzione discutere il caso perché richiederebbe un’indagine approfondita piuttosto che voci di corridoio, egli riteneva che potesse rappresentare una forma di conoscenza e addirittura di guarigione ma anche una via per entrare in contatto con il divino.

Laura De Rosa

yinyangtherapy.it

Laura De Rosa

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Laura De Rosa il 27/10/2016
Categoria/e: Primo piano, Rassegna Etica.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655