La Pole Dance affonda le sue radici in diverse ere e culture, molti pensano possa derivare dal palo cinese o nel Juedixi un’antica forma di ginnastica divenuta famosa nella dinastia Han, altri invece la associano allo Kyokuzashi, uno spettacolo organizzato dalla compagnia circense di Richard Risley nel marzo 1864, in Giappone, dove alcuni uomini saltavano attraverso lanterne di carta su pali in legno [Fonte Libro Professor Risley and the Imperial Japanese Troupe].

Pole Dance

Altri ancora fanno derivare la pole dance dallo sport indiano mallakhamb dove un uomo si esibisce in acrobazie e virtusismi attaccato ad un palo, comunque sia, la Pole Dance viene riconosciuta in Italia come disciplina sportiva solo il 23 giugno 2010, ma attenzione a non confondere la Pole Dance con la Lap Dance praticata nei night; anche se in qualche modo le due cose sono legate dal palo e dalla sensualità dei movimenti, manca tutta la parte legata al pubblico, la Lap Dance è fatta per soddisfarlo, mentre la Pole Dance è fatta per soddisfare in primis se stessi.

A differenza della Lap Dance, la Pole Dance non viene praticata in lussuosi locali per soli uomini, ma in palestre dove il sudore la fa da padrone, dove ci sono allenatori severi e attenti e dove lo sforzo fisico si fa ben sentire, infatti questa disciplina è un ibrido tra la danza, la ginnastica, l’arte acrobatica e quella teatrale e ne esistono vari stili, tra cui i più conosciuti sono: Pole Artistic, Pole Exotic e Pole Fitness.

Nella Pole Dance ci sono 140 figure e serve davvero molta forza, impegno e dedizione per impararle, oltre a molta preparazione atletica perché tutto il corpo è coinvolto e servono oltre alla forza fisica anche resistenza, flessibilità e coordinazione.

Molte persone la amano per la sua coreografia ma dietro vi è un lavoro intenso, non a caso nelle palestre è sempre più diffusa anche per bruciare le calorie e tonificare il corpo.

In questa danza vengono tonificati muscoli che in altre discipline non vengono interessati come gli adduttori, cioè i muscoli interni delle cosce, ma non solo ha diverse caratteristiche:

  • Migliora il sistema cardiovascolare stabilizzando il cuore;
  • Rinforza i muscoli (addominali, bicipiti, tricipiti, dorsali, glutei, adduttori, quadricipiti e bicipiti femorali);
  • Tonifica cosce, glutei, addominali e braccia aumentando la massa muscolare e diminuendo quella grassa;
  • Migliora l’equilibrio e la coordinazione;
  • Assottiglia i fianchi e il giro vita;
  • Aumenta la flessibilità muscolare;
  • Corregge la postura della colonna vertebrale;
  • Sviluppa la resistenza, la forza, la spinta e la mobilità.

Inoltre questa danza, essendo molto sensuale e ricca di figure, sollecita anche lo spirito, infatti aiuta a migliorare l’autostima, ad esternare la propria femminilità e sensualità, è divertente e può essere usata come arma per sedurre, esattamente come la Lap Dance!

Pole Dance

Quando una donna smette di sognare allora c’è qualcosa che non va e la Pole Dance può sicuramente aiutare, regalando un corpo attraente e sensuale, dei movimenti più elastici e “felini”, non lasciatevi però ingannare, è uno sport a tutti gli effetti, è faticoso e ha bisogno di molto impegno ci vuole un lavoro di potenziamento muscolare in modo che quando si sale sul palo l’allenamento diventi un piacere, è facile raggiungere degli ottimi obiettivi e in poco tempo, la Pole Dance è adatta a tutti!

Nel giro di tre mesi si possono già vedere notevoli risultati soprattutto nella parte superiore del corpo, le braccia si tonificano, le spalle e la schiena si raddrizzano e il giro vita si assottiglia, col tempo poi le gambe si tonificano e ballare non sarà mai stato così bello e piacevole.

Non bisogna pensare che la Pole Dance sia un lavoro di sole braccia e quindi demoralizzarsi pensando a quanta poca forza si ha negli arti superiori, perché il trucco di questo sport è la tecnica, con un buon insegnante si arriva a salire sul palo già dalla prima lezione!

E’ una disciplina molto amata dalle donne e in questi ultimi anni ha visto un crescendo incredibile, non necessita di un background sportivo, si può fare a qualsiasi età ed è divertente, inoltre, da non sottovalutare, aiuta a fare nuove amicizie e a conoscere gente nuova oltre a se stesse e il proprio corpo.

Aiuta a riscoprirsi, a credere in se stesse e a sentirsi migliori, aiuta nei rapporti con gli altri e fa bene al corpo, cosa aspettate? Andate in palestra!!!

Valeria Bonora
valeria742.wixsite.com/valeriabonora