burger-patate

Facili da lesionare. Ideali per una cena romantica a due o, se avete tanti ospiti a tavola, per produzioni in quantità industriali.

Prendiamo tot patate, lessiamole in acqua salata e magari anche bollente se proprio vogliamo strafare. Peliamole, facciamole raffreddare (a discrezione di polpastrello), schiacciamole con il cosu, aggiungiamo tanta menta fresca finemente lesionata, pepe, pizzico di sale e mettiamo da parte.

Passiamo alle zucchine… laviamole, dopo aver eliminato le due estremità del frutto stesso, e grattugiamole con una mandolina. Uniamo la segatura di zucchina alle patate schiacciate e aggiungiamo tot succo di limone e un bel po’ di vegparmigiano (possiamo facilmente ottenerlo tritando, in un macina caffè, due parti di mandorle rigorosamente senza peli e una parte di semi di sesamo).

E ora un po’ di legante… ossia pastella di farina di ceci (e qui parte la lesione). Avremo così ottenuto un impasto profumatissimo ed anche molto liquido. Ci basta aggiungere un po’ di pangrattato e, usando un cosu apposito, riusciremo a fare facilmente le formine dei burger.

Non ci resta che cuocerli in padella con un filo di olio evo o, se preferite, in forno a 200km/h col vento sotto e sopra.

Buon appetito!

burger-patate

Pagina Facebook Fornello Vegano

Sito Internet www.fornellovegano.it