Volontà: 5 esercizi per allenarla

“Non esiste la mancanza di tempo, esiste la mancanza di volontà.
Perché quando le persone veramente vogliono, il tramonto diventa alba; martedì diventa sabato e un momento diventa un’opportunità.” – Autore anonimo

Gran parte della nostra vita dipende dalla volontà. Volontà di agire, di decidere, di pensare, di riflettere, di mettersi in discussione, di capire. Talvolta però un atto di volontà ci può spaventare perché solitamente fa nascere un cambiamento, una crescita, un movimento dell’anima.

volontà

La volontà può però essere allenata e divenire piano piano la nostra alleata di vita più forte e vera. Ecco perché vorrei proporvi degli esercizi per mettere in moto la volontà spesso ormai arrugginita e assopita, sono esercizi che toccano la nostra quotidianità, semplici ma dal potere formidabile, in grado di toccare tasti dolenti del nostro modo di vivere e di far suonare un’altra melodia, più armonica, vera e divertente!

Pronti a mettervi in gioco? 🙂 Provateci e se non ci riuscite la prima volta non importa, ascoltate ciò che suscitano in voi e attendete il momento giusto per riprovarci. L’unica importante regola è quella di ascoltarvi senza colpevolizzarvi poiché tutto ciò che facciamo, diciamo, pensiamo smuove in noi una miriade di emozioni che vanno riconosciute, accettate e comprese: è l’unico e meraviglioso modo di crescere.

Scegliete, per iniziare, uno solo di questi esercizi, assaporatelo e fatelo vostro, scrivete cosa vi suscita. Poi se volete aggiungetene un altro se ritenete di poterli fare insieme e via dicendo. Non esiste però una regola assoluta: potete farne uno oggi e un altro tra 6 mesi. Fatevi trasportare dal vostro interesse o dal vostro intuito.

1) Digiuno di 24 ore

digiuno

Partiamo subito con il botto! Qui si tocca un tasto molto dolente: il nostro rapporto con il cibo! Il digiuno temporaneo è una prassi antica per disintossicarsi e rigenerarsi, sperimentarlo per alcuni giorni richiede esperienza e una guida medica, da non praticare assolutamente il fai da te! Un digiuno così breve è invece possibile e non ha controindicazioni (è sconsigliato solo alle donne in gravidanza e allattamento).

Il digiuno di 24 ore è un atto di volontà davvero forte!

La sera prima del digiuno cenate in modo leggero (preferite frutta o verdura cruda). Salterete la colazione e il pranzo del giorno successivo per poi ritornare a mangiare la sera ancora in modo leggero (anche in questo momento meglio preferire frutta di stagione e verdura cruda, se biologica ancora meglio). Nel frattempo potete tranquillamente continuare a fare le vostre attività quotidiane: lavoro, casa, famiglia ecc. Scegliete magari un giorno non troppo pesante dal punto di vista fisico e mentale.

Come avete notato si tratta solo di saltare due pasti ma vi garantisco che non sarà così facile poiché il nostro corpo e soprattutto la nostra mente sono abituati a mangiare ad orari. Sarà però un modo per purificarli entrambi e un’esperienza davvero importante per voi e per mettere alla prova la vostra volontà!

Ci sono persone che per motivi di salute, etici o di religione hanno deciso di fare un giorno a settimana di digiuno, anche la medicina tradizionale è a favore di digiuni così brevi.

2) Giornata crudista

crudismo

Ancora una volta tocchiamo il tasto dolente del cibo. Come per il digiuno anche una giornata intera di sola frutta e verdura cruda è un modo di purificare corpo e mente. Riuscirete a resistere a pane, pizza e pasta? Per un giorno solo forse sì oppure forse no ma anche in questo caso questo esperimento ci può dare molte informazioni sul rapporto che abbiamo con il cibo e, più in profondità, con noi stessi.

La giornata crudista è ormai diffusa in tutto il mondo: c’è chi per scelta ha deciso anche qui di fare un giorno a settimana alimentandosi solo di alimenti crudi che mantengono tutte le proprietà nutritive. Estratti di frutta e verdura, frullati, frutta in grande quantità e verdura di stagione colorano queste giornate particolari. Anche in questo caso sono da preferire gli alimenti biologici!

Il nostro corpo si rigenera da questa giornata non solo perché assume un cibo vivo ma anche perché durante questa giornata non riceve sale, coloranti, additivi, grassi dannosi e via dicendo.

3) Poniti in modo diverso con quella determinata persona

atteggiamento

Se una persona vi irrita particolarmente o vi infastidisce o proprio non riuscite a comunicare con lei provate a cambiare atteggiamento nei suoi confronti. Se non la chiamate mai per nome, fatelo! Se non le date mai ascolto, ascoltatela! Se non vi sedete mai a parlare con lei, donatele il vostro tempo.

Fate cioè qualcosa che va contro al vostro modo abituale di porvi con gli altri: per farlo basta solo un po’ di volontà, scoprirete in questo modo lati di voi e dell’altra persona completamente nuovi!

4) Abbandona per un giorno la tecnologia

Uomo e natura

Scegliti un giorno tranquillo, magari nel weekend, e spegni telefoni, televisione e computer. Se ti viene più facile immergiti nella natura e viviti questa libertà: scoprirai che il mondo è migliore di quello che pensi, che il silenzio non deve necessariamente essere riempito con gesti o parole e che la tranquillità non è distrazione ma presenza autentica e consapevole.

La tecnologia è ormai una dipendenza dell’uomo: solo la volontà può liberarci! Tutto ciò vale per qualsiasi altra dipendenza: se fumate provate a fare una giornata senza fumo, se bevete troppo alcool non assumetelo per un giorno e così per tutte le altre dipendenze.

5) Trascorri una giornata senza parlare

silenzio1

Anche in questo caso è utile scegliere una giornata in cui non lavorate. Potete andarvene via da soli o comunicare ai vostri famigliari o amici questo vostro esperimento. Rimanere senza parole per un intero giorno è un’impresa ardua ma dal potere incredibile: riuscirete ad ascoltare maggiormente gli altri e anche voi stessi, vi spoglierete del compito di dover dire delle parole.

I vostri sensi si amplieranno, la bocca riposerà, il pensiero farà festa e vedrete che in seguito capirete l’importanza e il peso di ogni singola parola detta.

In tutti questi esercizi la volontà è stimolata, risvegliata, messa in moto e vedrete che ci prenderete gusto ed essa non vorrà più assopirsi…

Elena Bernabè

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 31/03/2016
Categoria/e: Primo piano, Rassegna Etica.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655