Fumare fa male e questo ormai è indiscussa verità. Sapere però che chi fuma abitualmente vivrà male e per un periodo di tempo inferiore rispetto alla media fa un pò impressione.

Questo è ciò che ha dichiarato Ignazio Marino,  presidente della Commissione d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale: “La vita di un fumatore abituale è di circa 10 anni inferiore rispetto a quella di un non fumatore”.  Egli aggiunge: “un quindicenne ha una probabilità di morire di cancro tre volte maggiore rispetto a chi inizia dieci anni più tardi”.

Fumare da giovani quindi è ancora più pericoloso. Purtroppo i dati ufficiali rivelano che il periodo in cui si inizia a fumare è proprio la gioventù.

Il fumo uccide una persona ogni 6 secondi: è un’emergenza da risolvere il prima possibile!

Al senato si cercano soluzioni pratiche: innalzamento alla maggiore età per l’acquisto di prodotti a base di tabacco, sanzioni salate per chi trasgredisce a questa regola, l’inserimento nei pacchetti di sigarette di indicazioni precise sulle sostanze tossiche contenute nelle sigarette stesse.

Ma tutto questo servirà davvero a vincere la lotta contro il tabacco?

 

Fonte: http://salute24.ilsole24ore.com/articles/14657-i-giovani-che-fumano-vivono-10-anni-di-meno?refresh_ce