Terzo chakra: la nostra parte magica in grado di realizzare i desideri

Mi piace considerare il terzo chakra come la nostra parte magica, il genio della lampada capace di realizzare i nostri desideri.

Ma per farlo uscire dalla lampada dobbiamo diventare responsabili e capire che nessuno al di fuori di noi può cambiarci la vita, nessuno può portarci la gioia. Finché non impariamo a togliere questo potere agli altri, vivremo soltanto di delusioni, di aspettative deluse, di rabbia nei confronti di chi non ci dà quello che volevamo.
Per liberare il nostro genio della lampada dobbiamo prima liberare gli altri dal doverci dare qualcosa e liberare noi stessi dalle aspettative inutili.
Noi “facciamo magie”, semplicemente quando lasciamo che accadano.

3chakra

Il terzo chakra é un centro di trasformazione capace di bruciare le nostre paure, le nostre angosce, le nostre rabbie per consentirci di creare quel distacco che ci toglie dal desiderio di avere qualcosa, ed é proprio in quel momento che ce lo fa arrivare.
Infatti é nel momento in cui si smette di desiderare qualcos’altro rispetto a quello che si ha, che arriva tutto quello che vogliamo: é l’attaccamento che ci allontana dalla realizzazione!

Per far uscire il genio dobbiamo trasformare tutte le parti di noi che ci fanno entrare nel dubbio rispetto ai nostri desideri, ossia la paura di non ottenere ciò che desideriamo, o l’indegnità, la vergogna (primo e secondo chakra).
Il terzo chakra é: io posso! Ma se non ci permettiamo di offrire quella parte di noi che vuole essere trasformata, se facciamo finta di niente, se non affrontiamo i dolori, se non affrontiamo la rabbia, le delusioni, non ce la faremo mai. Saremo solo quello che gli altri pensano di noi.

Prendiamo la paura e affrontiamola.

terzo-chakra1

Ricordiamoci che la morte della paura è fare ciò di cui abbiamo paura.
Non vergognamoci di avere ancora la rabbia da trasformare, o l’avarizia, la gelosia, l’odio, il rancore, altrimenti non riusciremo a liberarle e impariamo a considerarle come piombo da trasformare in oro e più ne abbiamo, più ricchi saremo passando attraverso l’alchimia del terzo chakra.
Portiamo tutte le nostre emozioni disabilitanti nel terzo chakra, liberiamole e trasformiamole aprendo il nostro cuore: diventeranno amore!
E ricordiamoci che se riusciamo a farlo una volta, poi, con l’allenamento, sarà sempre più semplice e veloce.

Il potere è uguale all’armonia, perché nel terzo chakra avviene la sintesi dell’unione delle due polarità. Nel secondo chakra infatti avviene l’unione del potere maschile con quello femminile ed é nel terzo chakra che questo potere di unione si espande.
Il terzo chakra é la magia, perché é unione delle parti.
È alchimia, armonia, polarità, maggiore potere personale, il polo positivo e quello negativo che si uniscono, equilibrio tra maschile e femminile, luce e ombra.
Quando le polarità si uniscono, si realizzano nel terzo chakra.
Quando il potere che nasce dall’unione degli opposti entra dentro di noi e si manifesta, nasce la consapevolezza.

terzo-chakra2

É nel terzo chakra che ci prepariamo ad entrare nei chakra superiori e a cominciare un cammino di consapevolezza. Ma se prima non ci rendiamo conto del nostro valore, non possiamo andare avanti. La consapevolezza applicata all’energia di questo chakra conferisce la volontà.
Terzo chakra, infatti, é vedere la propria vita come effetto della propria volontà, non come effetto di quello che gli altri ci hanno regalato, altrimenti saremo sempre delusi, arrabbiati, rancorosi, odiosi o vittime.
Dobbiamo riprenderci la forza.

Ogni volta che qualcuno ci può far male, che sentiamo che sta entrando nella nostra energia, ricordiamoci che abbiamo permesso loro di farlo, di entrare nel nostro spazio sacro, non perché abbiamo aperto il cuore, ma perché ci siamo fatti fagocitare e poi, ancora più importante, gli abbiamo ceduto la nostra energia, ci siamo “prostituiti” in cambio di riconoscimento, di approvazione, d’amore, di un posto di lavoro, di un tetto, di un pasto caldo, del bisogno di approvazione.

Quando riconosceremo a noi stessi di essere grandiosi, di essere speciali, quando troveremo il nostro posto nel mondo, quando ci individualizzeremo, non dipenderemo più dagli altri, perché basteremo a noi stessi.

evoluzione-anima1

Allora alleniamoci ad imparare ogni volta che ci sentiamo scarichi e svuotati a identificare, a capire che cosa abbiamo ceduto all’altro e soprattutto impariamo come riprenderci la libertà ridando la libertà all’altro.
Proviamo ogni volta che riconosciamo che qualcuno si è preso dei diritti su di noi, a chiederci che cosa gli abbiamo ceduto. Se ci lavoriamo con compassione comprenderemo la situazione; analizzandola comprenderemo i nostri limiti e quelli dell’altra persona, liberandoli e trasformandoli, grazie al terzo chakra, impareremo a perdonarci e a perdonare riprendendoci la nostra energia.

Imparando così ad usare il terzo chakra, grazie al nostro genio della lampada, ogni nostro desiderio sarà un ordine!

Chiara Benini

Bibliografia
“Tu sei unico e irripetibile”, Serenella Ballore, Ermes EdizionI

Chiara Benini

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Chiara Benini il 26/01/2016
Categoria/e: Anteprima, Chicche di Yoga.

Chiara Benini, educatrice di Asilo Nido, insegnante di yoga, di pilates e di danza moderna per bambini. Quello che cerca di insegnare a tutti i suoi allievi è ad aprire il proprio cuore perchè quando il cuore è aperto tutti i luoghi sono "casa" e tutte le persone sono "amici". Su Eticamente cura la rubrica "Chicche di Yoga".

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail

SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2018 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655