Non ha fatto scalpore, addirittura è passata inosservata. E’ la notizia che molti animali sono coscienti e consapevoli quanto l’uomo.

A dichiararlo è la Dichiarazione di Cambridge sulla coscienza siglata lo scorso 7 luglio alla presenza di molti scienziati: Stephen Hawking per esempio e tra i firmatari ci sono Christof Koch, David Edelman, Edward Boyden, Philip Low, Irene Pepperberg, e molti altri ancora.

Potete leggere il testo in inglese a questo link

http://fcmconference.org/img/CambridgeDeclarationOnConsciousness.pdf

Perchè è così importante questa Dichiarazione? Per il semplice ma significativo motivo che rende pubblica un’affermazione davvero cruciale e che fa riflettere: se gli animali hanno delle intenzioni, dei comportamenti dettati dalla coscienza e non solo dall’istinto dobbiamo rivalutare il nostro modo di porci nei loro confronti.

Tutt’ora li consideriamo degli “oggetti”, delle cose al nostro servizio: gli animali sono per noi carne da mangiare, divertimento nei circhi, giochi per bambini.

Questa Dichiarazione ci obbliga a riconsiderare il nostro atteggiamento verso tutto il mondo animale.

Non dobbiamo assolutamente considerarci superiori alle specie animali non umane: dobbiamo rispettarle e vivere con loro in modo armonioso. Ciò che accade negli allevamenti, nei macelli, nei delfinari ed in tutte le situazioni che obbligano l’animale a vivere prigioniero e non libero nel proprio habitat, è da rifiutare, denunciare ed abbandonare.

 

Fonte: http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/09/15/animali-possiedono-consapevolezza-ma-mass-media-ignorano-notizia/352768/