Riportiamo la dichiarazione del Coordinamento Fermare Greenhill in merito ai cani liberati.

“Siamo lieti di informarvi che tutti i cani che sono stati affidati a noi (più di 500) hanno trovato una casa. Anche i piccolini appena nati e non ancora svezzati hanno già una famiglia che li aspetta!

Abbiamo lavorato con estrema attenzione, in modo da poter assicurare ad ognuno di loro unavita tranquilla, ed una famiglia che si prenda cura di loro per tutta la loro vita.

Ci dispiace che molte persone che hanno fatto richiesta non siano state contattate o comunquenon abbiano avuto la possibilità di adottare un cane di Greenhill.

Ricordiamo però come i canili di tutta Italia siano pieni di meravigliosi individui che nonchiedono altro che uscire, essere liberi, essere amati.
Tutti costoro hanno lo stesso diritto alla felicità dei cani che abbiamo liberato da quel lager.

Se davvero avete la possibilità di accogliere nella vostra casa e nella vostra vita un compagno a quattro zampe, lo potete trovare nel canile della vostra città!

Ricordiamo anche che presso i rifugi dell’associazione Vitadacani Onlus ci sono ancora alcunibeagles liberati da un altro fornitore di animali da laboratorio, la Stefano Morini di San Polod’Enza (RE). Questi cani sono adulti e a causa dei traumi subiti necessitano di un periodo diavvicinamento, per cui vengono dati solo a persone residenti vicino a Milano.
Vedi www.vitadacani.org

Coordinamento Fermare Greenhill
www.fermaregreenhill.net