McDonald’s è una delle più grandi catene di fast food a livello mondiale. Famosi sono i suoi hamburger di carne, le sue patatine fritte, le sue bibite gasate: alimenti non proprio genuini ma che attirano sempre più persone.

In questi giorni l’azienda ha deciso che aprirà a in India ad Amritsar, nel Punjab, il suo primo ristorante vegetariano.

Svolta salutista? Non proprio. Si tratta più precisamente della volontà di guadagnare un mercato più ampio, quello indiano. In questo immenso Paese le mucche sono sacre per gli hindu ed il maiale non viene mangiato dai musulmani. Di conseguenza McDonald’s si è dovuto adeguare alle esigenze dei suoi clienti e cambiare rotta alimentare.

Questo cambiamento di menù, seppur compiuto per aumentare il guadagno economico dell’azienda, ci dice molto sul mercato: è il consumatore che ha le redini dell’economia. Una grande massa di persone unite con gli stessi valori può fare la differenza!

E McDonald’s lo sa bene: le numerose critiche ricevute sulle sue scelte di menù non proprio salutari hanno costretto l’azienda ad inserire cibi più sani e bibite meno zuccherate.

Fonte: Corriere.it