Sono iniziate le tanto attese Olimpiadi 2012.

L’Organizzazione dei Giochi Olimpici di Londra (Locog) dichiara di volerle rendere le “più green della storia”.

Ma come è possibile raggiungere questo obiettivo?

Ricorrendo al riciclo e al riuso oppure al compostaggio: almeno il 70 per cento dei rifiuti prodotti da questa manifestazione mondiale non verranno quindi gettati inutilmente e dannosamente in discarica ma verranno riutilizzati in modo ecologico.

Per riuscire in quest’impresa sono state studiate delle linee guida da seguire per organizzarsi al meglio in modo green come i bidoni per la raccolta differenziata ed i contenitori per alimenti venduti durante l’evento che dovranno rispettare i parametri di biodegradabilità e compostabilità.

Insomma sembra che questa edizione olimpica abbia un occhio in più all’ambiente, almeno dal punto di vista dei rifiuti: c’è da chiedersi se le numerosissime persone presenti all’evento riusciranno a gestire in modo autonomo ed adeguato il problema dei rifiuti.

Le linee guida per non inquinare dovrebbero essere l’abitudine di ogni persona ma purtroppo sappiamo bene che non è ancora così: un evento di questa portata che si occupa anche delle tematiche legate all’ambiente non può che essere positivo e, speriamo, fonte di imitazione.

 

Fonte: http://www.buonenotizie.it/ambiente/2012/07/27/londra-2012-le-olimpiadi-piu-green-della-storia/