Progetto Home Care Premium

Coloro che si prendono cura di un familiare con problemi che lo rendono non autosufficiente hanno spese difficili da sostenere, impegni differenti da quelli che può avere una persona senza vincoli di questo tipo, occuparsi di un famigliare disabile a domicilio è una responsabilità enorme, ed è anche un sacrificio che influisce duramente sul bilancio di una famiglia, ed è per questo che anche quest’anno c’è la possibilità di accedere al Progetto Home Care Premium che aiuta con un bonus che può arrivare intorno ai 1.200 euro mensili.

Progetto Home Care Premium: chi può usufruirne?

Il progetto è promosso dalla sezione Inps di gestione dei dipendenti pubblici (ex-Inpdap) ed è rivolto ai familiari di dipendenti o pensionati pubblici che possono beneficiare dei contributi economici e dei servizi socio assistenziali se appartenenti alle seguenti categorie:

•  i dipendenti e i pensionati, utenti dell’INPS Gestione Dipendenti Pubblici –anche per effetto del DM 45/078;
•  laddove i suddetti soggetti siano viventi: i loro coniugi conviventi, i loro familiari di primo grado.

Sono ammessi al beneficio anche i giovani minorenni orfani di dipendenti o pensionati pubblici.

Per richiedere il contributo la domanda andrà inoltrata a Maggio 2015 e lo si potrà fare sia on-line dopo se si possiede PIN personale dell’INPS, sia consegnandola a mano presso gli enti che hanno aderito al progetto.

Per la domanda non c’è limite di reddito ma andrà comunque corredata dal modello ISEE, inoltre la persona non autosufficiente per il quale si richiede il contributo deve essere iscritta nella banca dati del dipendente pubblico o del pensionato INPDAP.

L’importo erogato andrà dai 400 euro ai 1.200 euro al mese.

Per maggiori informazioni, per i moduli da compilare per inserire le persone per i quali si richiede il sussidio nella banca dati, per scaricare il bando interamente i formato .pdf, potete visitare la sezione dell’INPS che riguarda i Concorsi Welfare.

Fate attenzione che sempre nella sezione INPS dei concorsi Welfare potete trovare l’elenco degli enti (Comuni, Asl, Municipi) che hanno aderito al progetto, controllate bene perchè si può presentare domanda solo se la persona non autosufficiente è residente in uno di essi.

La proroga della data di scadenza è stata pubblicata con avviso del 20 Novembre 2014 sul sito dell’INPS.

Valeria Bonora