vaccino ritirato

Arriva dall’Agenzia Italiana del Farmaco l’avviso del ritiro di due lotti di vaccini antinfluenzali che avrebbero causato la morte di 3 persone.

Sul sito dell’AIFA si può leggere:

❝A seguito delle segnalazioni di quattro eventi avversi gravi o fatali, verificatisi in concomitanza temporale con la somministrazione di dosi provenienti dai due lotti 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale FLUAD della Novartis Vaccines and Diagnostics s.r.l., in attesa di disporre degli elementi necessari, tra i quali l’esito degli accertamenti sui campioni già prelevati, per valutare un eventuale nesso di causalità con la somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino, l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo di tali lotti.

L’AIFA invita i pazienti che abbiano in casa confezioni del vaccino FLUAD a verificare sulla confezione il numero di lotto e, se corrispondente a uno di quelli per i quali è stato disposto il divieto di utilizzo, a contattare il proprio medico per la valutazione di un’alternativa vaccinale.

L’AIFA specifica inoltre che i tre eventi ad esito fatale hanno avuto esordio entro le 48 ore dalla somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino.❞

Le tre persone morte a 48 ore dall’assunzione del vaccino sono tre persone anziane decedute a causa di un’infiammazione del sistema nervoso centrale, un’encefalite-meningite: un uomo di 68 anni in Sicilia, di una donna di 87 anni sempre in Sicilia, e di una donna di 79 anni in Molise; un 92enne molisano è deceduto dopo 72 ore dalla somministrazione e dopo essere stato ricoverato in gravi condizioni e un quinto, un ottantenne, è deceduto ieri a Martano.

I decessi sono avvenuti tra il 12 e il 18 Novembre, si parla di casualità, preoccupante ma casuale… Intanto consigliano a chi ha fatto il vaccino di recarsi dal proprio medico, ma se sono passate 48 ore non ci sono problemi… peccato che l’AIFA abbia comunicato il ritiro dei lotti il 27 Novembre, più di 10 giorni dopo i decessi.

Un ritiro cautelativo che andava fatto prima, e secondo loro il vaccino non è la causa della morte dei tre anziani, perché il vaccino dovrebbe prevenire l’influenza, e non è la prima volta che l’AIFA blocca dei lotti di vaccini, solo che nel 2012 furono fermati prima della distribuzione per una formazione di  aggregati delle proteine all’interno dei flaconi che avrebbero potuto causare effetti indesiderati. Anche nel 2012 c’era il Fluad nei vaccini ritirati, insieme a: Agrippal, Influpozzi sub unita e Influpozzi adiuvato.

In merito all’accaduto il Codacons chiede che venga sospesa la campagna pro-vaccini, e sostiene che ci vogliano maggiori informazioni soprattutto sulle possibili conseguenze; solo i soggetti più a rischio dovrebbero essere interessati dalla somministrazione del vaccino.

Novartis risponde riguardo al vaccino ritirato:

«Abbiamo piena fiducia nella sicurezza ed efficacia dei propri vaccini anti-influenzali e ci siamo immediatamente adoperati in una revisione preliminare dei lotti di vaccino interessati. L’esito di tale revisione ha già riconfermato la qualità e la conformità del vaccino Fluad».

Valeria Bonora