Sin da piccoli si rimane stupiti davanti a chi con abilità a dir poco magiche riesce a dare vita a storie incredibili utilizzando le mani e una luce, proiettando su di un muro bianco le Ombre Cinesi.

ombre cinesi

Non ci vuole molto per farlo ma forse non tutti conoscono le loro origini… Le ombre cinesi, come dice il nome, nascono più di 2000 anni fa in Cina o Indonesia (non si conosce la vera origine geografica) ed erano uno spettacolo teatrale che prendeva vita su carretti ambulanti che viaggiavano attraverso i paesi. Erano presenti alle feste di paese, alle feste importanti e all’inizio erano soprattutto usate in cerimonie religiose. Il teatro delle ombre cinesi intratteneva bambini e adulti che attraverso uno schermo bianco potevano ammirare una storia raccontata attraverso le ombre.

Le immagini apparivano più grandi di quello che erano in realtà, questo grazie ad una potente fonte di luce e alla distanza o meno dell’artista dallo schermo.

All’epoca le ombre che veniva proiettate nel teatro con l’ausilio di figure in legno che rappresentavano marionette finemente lavorate, quasi a sembrare di pizzo, la leggenda vuole che l’imperatore cinese Wu-Di vissuto dal 140 all’85 a.C. si rianimò dalla perdita della sua amata, solo dopo che una statua simile a lei venne fatta intagliare dall’artista Shaowong e quando i suoi eunuchi la proiettarono sulle tende della sua camera l’imperatore si senti risollevato immaginando che lei fosse tornata per lui.

Ombre cinesi
Performance di strada a Kuala Lumpur

Questo genere di teatro si diffuse poi in Cambogia e in Indonesia. In seguito fu introdotto in Turchia dai Mongoli che portarono le ombre cinesi anche in altri paesi arabi. Fu solo nel XVIII secolo che arrivò in Europa.

Come avrete capito le ombre cinesi non si possono fare solo con le mani, ma anche con delle sagome, allora perché non vi attrezzate con carta (va bene anche quella delle riviste così la ricicliamo), forbici, nastro adesivo e delle cannucce o bastoncini di legno?

Bene se avete tutto possiamo iniziare a tracciare i contorni di una principessa, di un drago, di un castello e di un prode cavaliere con il suo bellissimo destriero… alato!!

ombre cinesi

Ritagliate il tutto e incollate delle cannucce sul dietro per  sorreggere le figure, ora stendete un lenzuolo bianco su di un filo tirato in un lato della stanza e mettetevi dietro con una bella lampada e fate vivere i personaggi… Chissà se il cavaliere riuscirà a salvare il drago dalla principessa? O doveva salvare la principessa dal drago? Poco importa l’importante è divertirsi e scrivere la propria storia!

Se invece volete restare sul classico potete usare le mani per fare degli animali davvero divertenti, muoverli e stupire i vostri amici. Di seguito viene mostrato come posizionare le mani per proiettare sul muro l’animale che preferite.

ombre cinesi

Qui c’è un video spettacolare di ombre cinesi che vi mostrerà come si fanno e come si crea una storia.