L’uomo ha davvero superato i limiti dell’etica.

In Argentina è stata clonata una mucca che produce latte simile a quello umano.

I ricercatori, così soddisfatti della buona riuscita dell’esperimento, hanno dichiarato che “non si punta a sostituire il legame madre-figlio durante l’allattamento, ma che tale latte è destinato ai neonati che, per i più diversi motivi, non hanno accesso a quello delle madri”.

Una dichiarazione che fa rabbrividire.

Non solo ci permettiamo di manipolare la genetica e di “giocare” creando esseri viventi ma addirittura facciamo passare questo nostro potere come utile e sensato.

Innanzitutto sarebbe utile investire le risorse sulla promozione dell’allattamento mediante la diffusione di informazioni veritiere e medianti aiuti concreti. Il latte materno non può essere sostituito!

Tutte le mamme hanno il latte, solo in rari casi (per rare patologie) alcune mamme non possono averlo ma perchè allora ricorrere a latti artificiali o a latti mutati geneticamente?

La soluzione è nel rifornirsi di latte da altre mamme che allattano e che vogliono donarlo (esiste una vera e propria banca del latte, ancora poco diffusa purtroppo!).

Queste azioni umane dovrebbero diventare illegali!

Basta investire sulla falsità: vogliamo costruire la verità!

 

Fonte: Ansa.it