I legumi sono per lo più usati come contorno o come secondo.

Chi ha un’alimentazione vegetariana o vegana o chi possiede delle nozioni in più in cucina, sa invece che sono dei preziosi alleati della salute.

Abbinati ai cereali, preferibilmente integrali, i legumi sono paragonabili dal punto di vista nutritivo alla carne: solo che non hanno controindicazioni di nessun tipo!

Hanno un alto valore energetico e proteico, possiedono un buon contenuto di vitamine B1, PP e C, amido, minerali (ferro, fosforo, magnesio, potassio), fibra alimentare, carboidrati complessi e calcio.

Una vera ricchezza dal punto di vista alimentare!

Ne esistono di tantissimi tipi: non solo piselli, fagioli e lenticchie ma anche fave, ceci, cicerchie, soia, arachidi, carrube e via dicendo.

Il modo migliore per consumarli è sicuramente quello di acquistarli secchi. Vanno poi ammollati (per diverso tempo a seconda del tipo di legume) e poi l’acqua di ammollo va gettata perchè essa trattiene degli antinutrienti che inibiscono l’assorbimento di nutrienti importanti.

E’ importante tenere in ammollo i legumi anche una notte intera per renderli più digeribili.

La cottura poi deve essere lenta in abbondante acqua e si può aggiungere dell’alga kombu che li rende ancora più digeribili e diminuisce i tempi di cottura.

I legumi possono essere cucinati nei più svariati modi: sottoforma di zuppe, insieme ad un primo oppure ad un secondo, esistono anche farine di questi cibi con cui ci si può davvero sbizzarrire!