A lanciare questo appello è l’assessore alle Politiche sociali e Cultura Pierfrancesco Majorino, che vuole salvaguardare i bambini e i ragazzi dal fumo passivo:

«Chiederemo a tutte le scuole di Milano di far rispettare il divieto di fumare anche nei cortili, nei giardinetti, negli ingressi, specialmente di nidi e scuole dell’infanzia, come la legge prevede dallo scorso luglio».

Il 31 Maggio ci sarà la Giornata Mondiale Senza Tabacco e come spiegato nell’articolo “Più Tasse sul Tabacco Meno Morti” l’organizzazione mondiale della Sanità chiederà a tutti gli stati di aumentare le tasse sul tabacco per diminuirne il consumo.

In relazione a tutto questo Majorino rincara la dose e spiega i otivi della sua decisione:

«Intendiamo difendere innanzitutto il diritto dei più piccoli di non essere esposti al fumo passivo, pericoloso e spesso sottovalutato. Per questo da due anni abbiamo introdotto il divieto di fumare nelle aree gioco dei bambini nei parchi della città».

 E’ giusto, i bambini non devono capire che sia normale fumare, il messaggio che deve arrivare ai bambini è che fumare equivale a morire, malattie gravi per la persona, malattie per le persone che subiscono il fumo passivo e isolamento sociale, visto che il divieto di fumare ormai si sta estendendo ovunque come giusto che sia.

La Lilt (Lega italiana contro i tumori) ha fornito i dati del 2014 che hanno spinto a questa decisione:

• fuma un milanese su 5 (20%)
• il consumo medio di sigarette è passato da 10,5 a 12 al giorno in un anno
• diminuisce il numero di persone che intende smettere entro 6 mesi
• aumentano le donne fumatrici con una media di 11,4 sigarette al giorno.

Questi dati danno veramente da pensare, i giovani devono capire che “fumare fa male” prima di cominciare a fumare e prima di pensare che “tanto smetto quando voglio” perché non è così.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!