Il 6 Maggio, Beagle Freedom Project ha salvato nove beagles da un laboratorio in Nevada. Questi cani avevano vissuto la loro intera vita in un box senza mai uscire, senza mai vedere la luce del sole. Usati per svariati test non sapevano cosa fosse una carezza, non sapevano cosa fosse l’erba, non sapevano cosa volesse dire giocare, correre, annusare, saltellare…

Il Freedom Beagle Project è nato per eliminare la sofferenza di questi cani, in quanto sono la razza più popolare per l’uso in laboratorio a causa della loro personalità amichevole, della loro docilità, della loro fiducia, della loro capacità di perdonare, insomma perché sono dei cani gradevoli e buoni.

Ricorderete senz’altro la liberazione dei cani di Green Hill qui in Italia, a Brescia. Bene questi non sono più cuccioli, sono giovani adulti che ne hanno passate di brutte esperienze… eppure, seppur titubanti guardate come reagiscono al nuovo ambiente.

Per prima cosa tolgono loro il collarino, e sostituiscono il loro numero identificativo di laboratorio con un nome, la loro nuova identità, e poi pian pianino, uno per volta, vengono introdotti in questo giardino…

Procuratevi dei fazzoletti e guardate queste meraviglie!

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!