Una nazione europea dice stop al bisfenolo A nei contenitori alimentari. Divieto dal 1° gennaio 2015

Dal 1° gennaio 2015, in Francia sarà vietato l’utilizzo del bisfenolo A (BPA) sia nei contenitori a contatto con gli alimenti che per gli scontrini fiscali. A darne l’ufficialità della notizia è stata Ségolène Ryal, ossia ministro francese dell’ecologia.

Per chi non lo sapesse, ricordiamo che il bisfenolo A (BPA) è una sostanza chimica usata prettamente in relazione con altre sostanze chimiche per produrre resine e plastiche. Il bisfenolo A è, infatti, usato nel policarbonato, ossia una plastica rigida molto performante e trasparente. Il policarbonato, per giunta, viene usato per produrre contenitori per uso alimentare come ad esempio i biberon, recipienti di plastica e stoviglie di plastica.

Il bisfenolo A può anche trasferirsi nei cibi e nelle bevande, preservati in materiali che li racchiudono, in quantità più piccole. Per tal ragione l’utilizzo del BPA nei materiali che sono soggetti a contatto con prodotti alimentari, viene autorizzato dall’Unione europea ai sensi del regolamento 10/2011/UE. Già nel gennaio 2011 la Commissione europea ha preso visione ed accolto la direttiva 2011/8/UE che proibisce l’uso del bisfenolo per produrre biberon in policarbonato per l’infanzia.

Insomma una posizione, questa della Francia, che speriamo venga seguita da altri Paesi.

Sperando che anche l’Italia sia tra i Paesi a dire stop al bisfenolo A vi consigliamo intanto di leggere l’articolo 8 consigli per proteggerci dal Bisfenolo A.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

 

Luigia Bruccoleri

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Luigia Bruccoleri il 20/05/2014
Categoria/e: Cibo, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655