Si chiamano Andrew e Garette Stancombe, e sono due gemellini venuti al mondo circa tre settimane fa nel piccolo centro di Indiana in Pensylvania.

Due neonati come tanti, che scalciano, dormono, piangono. Due neonati diversi dagli altri, perchè sono nati congiunti al torace: condividono un cuore, un fegato e altri organi vitali. E così rimarranno, per sempre.

Un’operazione chirurgica sarebbe possibile, ma le possibilità di sopravvivenza per entrambi i piccoli sono davvero molto molto basse. Questo perchè, come dicevamo prima, i due gemellini condividono degli organi vitali.

E così i genitori, Michelle Van Horne, 25 anni, e il marito Kody Stancombe, hanno deciso di non tentare questa rischiosissima operazione tenendoli uniti, fino a quando sopravviveranno.

Sono nati insieme, e continueranno a combattere insieme per la loro vita. Noi li ameremo sino a che ce la faranno e dopo se arriverà quel momento“, ha dichiarato la mamma dei due piccoli.

E anzi i due genitori si sentono già grati che i due gemellini siano sopravissuti così a lungo e stiano al momento bene.

Le statistiche sui gemellini congiunti, infatti, sono poco incoraggianti: il 60% non sopravvive al parto, ed un altro 35% muore entro un giorno dalla nascita.

Ma i due genitori non se la sono sentita di rischiare di perderli entrambi, e così, stupendo i medici, hanno deciso di tenerli congiunti fino a quando riusciranno a lottare, insieme, per la propria vita.

Qui di seguito, intanto, ecco il servizio AbcNews sui due gemellini.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!