Il desiderio si sta estinguendo: salviamolo!

Il desiderio è la nostra ragione di vita.

Viviamo per essere sereni, per stare bene, per sognare e per cercare di realizzare i nostri sogni. O meglio, forse in un passato remoto era così. Ora il nostro desiderio è come assopito, addormentato, dimenticato.

“Abbiamo tutto ma non abbiamo niente”, “andava meglio quando andava peggio” sono tutte frasi di uso comune che descrivono perfettamente la nostra situazione attuale.

Il nostro vivere dovrebbe essere scandito da mille desideri: lavorativi, sociali, d’amore, di viaggi, di progetti… di vita. Purtroppo però il desiderio, quello vero, autentico e sano, non ha nemmeno il tempo di farsi vivo e di illuminarci la strada che lo inibiamo, gli blocchiamo la via, lo sopprimiamo.  E lo sostituiamo con surrogati che niente hanno in comune con esso: cibo che non fa bene, mille cose inutili, lusso esagerato…

Il desiderio si sta estinguendo: non facciamo nemmeno in tempo a desiderare che già veniamo in qualche modo gratificati. E questa malsana immediata pseudo gratificazione non porta al raggiungimento di una pace interiore che ci fa godere del desiderio appagato ma al contrario ci fa desiderare ancora di più, e di più, e di più… un circolo vizioso che non ha mai fine.

E mai come nei bambini possiamo notare questa situazione: non hanno nemmeno il tempo di desiderare che già li riempiamo di giochi, di cose da fare, di televisione da guardare. Ma sono davvero questi i desideri dei nostri bambini? Forse no, non hanno bisogno di tutte queste cose. Hanno solo sete di conoscenza, curiosità da soddisfare, libertà da sperimentare.

Non sostituiamoci ai nostri bambini, soprattutto nel desiderare!

Dobbiamo assolutamente riappropriarci dei nostri desideri, non dobbiamo permettere ad essi di estinguersi. E soprattutto è giunto il momento di vivere il cammino che porta alla gratificazione: non dobbiamo preferire scorciatoie ma i percorsi giusti che ci conducono ad apprezzare l’obiettivo raggiunto.

Ma cosa ancora più importante è riuscire a capire cosa vogliamo davvero: dobbiamo riuscire a guardarci dentro e a far finalmente urlare i nostri desideri più autentici! Spogliamoci della superficialità ed indossiamo un abito di sogni veri!

“Ognuno di noi ha un paio d’ali, ma solo chi sogna impara a volare” Jim Morrison

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 29/04/2014
Categoria/e: Primo piano, Rassegna Etica.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655