Giornata mondiale del libro: ecco quando, come e perché si festeggia

Per tutti gli appassionati ed amanti della lettura, sapete oggi 23 aprile cosa si celebra? Quest’oggi è una data molto importante perché in tutto il mondo si festeggia “La Giornata mondiale del Libro e del diritto d’autore”, una ricorrenza creata nel 1995 dall’Unesco.

Milagros del Corral, direttrice in carica all’Unesco, ha rilasciato queste dichiarazioni:

“esistono libri su tutti i temi, per ogni pubblico ed ogni momento. Ma dobbiamo fare in modo che i libri siano disponibili per tutti, dappertutto” .

E la data per festeggiare questa ricorrenza non è casuale, infatti, nel lontano 1616 venivano a mancare in sole poche ore i 3 più grandi autori di quel periodo come: William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Inca Garcilaso de la Vega. L’idea di questa festa è originaria della Catalogna dove, per il giorno di San Giorgio, viene data per tradizione una rosa ad una donna come regalo per ogni libro ricevuto.

Sicuramente l’obiettivo di questa bella iniziativa è il valore sociale della lettura inteso come un punto fondamentale per la crescita di ognuno di noi, sia civile che culturale. Lo scopo, dunque, è quello di introdurre libri fra le persone e di aumentare e spronare la gente a leggere. La campagna 2014 chiamata “Il maggio dei libri”, nata nel 2011, ha scelto queste parole chiave: scuole, web e giovani, mentre come slogan ha scelto: ‘Un libro ti accende’, ‘Cresci con noi’ e ‘Leggere non è mai un pacco’.

Molti sono gli eventi organizzati in Italia in onore a questa giornata: a Roma ci saranno più di 2000 libri che verranno regalati alle scuole e alle associazioni umanitarie che si dedicano all’accoglienza. Per giunta in alcune stazioni della capitale si potranno depositare e prendere libri gratuitamente.

A Milano invece con il progetto ‘Città Invisibili’, e con la partecipazione dell’Associazione Librai Italiani, del Coordinamento delle librerie per ragazzi e delle biblioteche, ci sarà il ‘Flashbookmob’ a partire dalle ore 10.30, dove ognuno dovrà presentarsi in piazze e giardini con un libro preferito in mano e leggerlo ad alta voce.

La lettura è anche denaro, infatti, ci sono degli incentivi economici però limitati e solo tramite le scuole. La legge prevede che le scuole offrano agli studenti voucher per comprare libri non scolastici applicando uno sconto del 19% in librerie convenzionate. Addirittura per gli anni che vanno dal 2014 al 2016, ci sarà un fondo di 50 milioni di euro.

E voi parteciperete a questa bellissima iniziativa della giornata mondiale del libro?

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

 

 

Luigia Bruccoleri

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Luigia Bruccoleri il 23/04/2014
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655