EcoWarriors: Quando le Donne Fanno la Differenza

«When it comes to the sustenance of the economy, women act as experts and providers. Even though women’s work in providing sustenance is the most vital activity, a patriarchal economy treats it as non-work.»

«Quando si tratta del sostentamento dell’economia, le donne agiscono come esperti. Anche se il lavoro delle donne nel fornire il sostentamento è l’attività più vitale, dall’economia patriarcale non è considerato come un lavoro.»

Queste sono le parole di Vandana Shiva che ha dato il nome ad un movimento di donne che da anni si battono in difesa del pianeta, delle popolazioni e delle foreste, dalla mano delle multinazionali, dai pesticidi e dagli Ogm.

Sono le Ecowarriors ovvero le eco-guerriere. E nelle eco-guerriere si distinguono le donne del Movimento Chipko nell’Himalaya centrale, donne che proteggevano le foreste dalla deforestazione e dai tagli per il ricavo di legname a Uttarakhand. Tale pratica provocava terribili inondazioni, siccità, frane e altri disastri naturali. E questo provocava a sua volta la scarsità di alimenti e foraggio causando anche la scomparsa di fonti e ruscelli, e costringendo le donne e percorsi più lunghi e distanti per trovare dell’acqua.

 

Chipco significa abbraccio ed è proprio con questo che le donne chipco hanno difeso le loro foreste, abbracciando gli alberi. 

Le donne del movimento Chipko insegnarono al mondo che legname, che introiti e profitti non erano i veri prodotti della foresta: i veri prodotti della foresta erano il suolo, l’acqua e l’aria pura. Oggi, la scienza si riferisce ad essi come alle funzioni ecologiche degli ecosistemi. Donne illetterate della regione Garhwal dell’Himalaya erano quattro decenni più avanti degli scienziati mondiali.

E le donne che abbracciano gli alberi hanno cominciato la loro “guerra” a suon di abbracci nei primi anni del 20esimo secolo e grazie alla non violenza (satyagraha) tra gli anni 1970 e 1980 il movimento si è rafforzato a tal punto che nel 1981, il governo fu costretto a smettere di deforestare l’Himalaya, per almeno 15 anni.

Da sole le donne Chipko hanno salvato più di 2500 alberi.

Vendana continua a parlare delle Ecowarriors…

Il 22 aprile 2002, durante il Giorno della Terra, fui invitata dalle donne di un piccolo borgo chiamato Plachimada in Palghat, nel Kerala, e ad unirmi alla loro lotta contro la Coca Cola che aspirava un milione e mezzo di litri d’acqua al giorno e inquinava l’acqua che restava nei loro pozzi. Le donne erano costrette a camminare per dieci chilometri ogni giorno in cerca di acqua pulita da bere.

Le donne allestirono un “campo satyagraha”, una protesta non violenta, davanti allo stabilimento e così un altro movimento di guerriere, nel 2004, ottenne un’altra pacifica vittoria. Coca Cola infatti fu costretta a porre fine al proprio progetto.

Un’altra vittoria Vandana e le sue donne la ottennero contro lo stablimento per la produzione di pesticidi Bhopal…

Nel 1984, un terribile disastro causato da una perdita dell’impianto produttore di pesticidi della Union Carbide a Bhopal uccise all’istante 3.000 persone. Migliaia di bambini nascono tuttora con disabilità. La Union Carbide è ora proprietà di Dow, che rifiuta di assumersi responsabilità. Nel 1984, in risposta al disastro, io diedi inizio alla campagna “Non più Bhopal, piantate un albero Neem”

Le donne lottarono, aiutarono i disabili, organizzarono fondi e dopo 11 anni di lotta, l’8 marzo 2005, nel Giorno Internazionale delle Donne, l’ufficio brevetti europeo ha disconosciuto il brevetto “biopiratato” e dal 1994 venne introdotto l’uso dell’albero Neem per controllare insetti nocivi e malattie in agricoltura, brevettato anche dal Dipartimento Agricoltura statunitense e dalla multinazionale WR Grace.

Queste donne ma non solo, guerriere e sostenitrici della vita, che quando vedono minacciate la vita e la sopravvivenza, si sollevano a risvegliare la società rendendola consapevole della crisi e si sollevano a difendere la Terra e le esistenze.

Se volete leggere l’articolo scritto da Vandana Shiva potete trovarlo su Woman Ecowarrios

Se volete approfondire la conoscenza di una grande donna come Vandana Shiva potete leggere di lei su Vandana Shiva: L’avvocato della Natura

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!

Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 11/04/2014
Categoria/e: Ambiente, Primo piano.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655