Guastalla (RE): nasce il primo asilo nido ecosostenibile, economico e interamente in legno e vetro

Ed ecco come dalle ceneri risorge una nuova fenice, più forte e bella di prima. Sì, possiamo vederla un po’ così.

Due anni fa il terremoto in Reggio Emilia aveva raso al suolo, tra i tanti, due istituti scolastici per bambini, che adesso troveranno posto nel nuovo edificio che potrà essere fonte d’esempio e d’ispirazione per i progetti a seguire.

Il nuovo asilo porta la firma dell’architetto Mario Cucinella, allievo del suo maestro Renzo Piano, e si trova a Guastalla. Sarà in grado di ospitare 120 bambini da 0 a 3 anni e verrà ufficialmente presentato alla città il 12 Aprile.

Perchè parlavamo di un asilo diverso dagli altri? Non solo per l’aspetto estetico sicuramente poco convenzionale (come possibile vedere in foto), ma perchè si presenta come una struttura 100% ecosostenibile, che pone al primo piano il benessere dei bambini e la sicurezza dei genitori.

“Costa quanto un edificio ‘brutto’, ma sarà bello“, così viene presentato dall’architetto Cucinella, 54enne di origini palermitane.

La struttura, infatti, fatta eccezione per le fondamenta in cemento armato, è costruita interamente in legno e vetro, con l’impiego di materiali naturali certificati o provenienti da percorsi di riciclo, esclusivamente a basso impatto ambientale e privi di tutte quelle sostanze chimiche che, inalate nel tempo, possono risultare nocive.

Non solo. Grazie alle ampie vetrate in legno, infatti, per i bambini sarà come vivere a stretto contatto con la natura e con gli ambienti circostanti, introducendo dunque un nuovo concetto di qualità dello spazio.

Restando sempre in tema green ecology, inoltre, la struttura impiegherà sistemi per la produzione di energia rinnovabile, tra i quali l’integrazione del fotovoltaico (dunque si produrrà energia per mezzo della stessa energia solare), il recupero delle acque piovane e il riciclo dell’acqua.

Ed ecco come unire anche l’utile al dilettevole. Non solo si tratta di una struttura che nasce nel pieno rispetto dell’ambiente, ma si presenta anche molto economica: appena 1.650 euro al metro quadrato.

Presentando l’asilo nido di Guastalla, l’architetto Cucinella ha dichiarato:

“E’ la prima scuola che presta particolare attenzione ai temi ambientali. Per progettare un asilo nido e una scuola d’infanzia è necessario che si incontrino e dialoghino discipline diverse: l’architettura, la pedagogia, la psicologia, l’antropologia. La qualità degli spazi dipende da come questi saperi riescono a interagire tra loro…”

Un progetto, questo, che potrebbe aprire le porte alle nuove scuole dell’infanzia del futuro, basata su una progettazione ecosostenibile e nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura.

Una struttura, questa, che vuole essere anche un messaggio da tramandare alle nuove generazioni, quelle nuove generazioni che muovo i primi passi proprio all’interno della struttura stessa.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

Daniela Bella

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Daniela Bella il 10/04/2014
Categoria/e: Primo piano, Soluzioni Ecologiche.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655