Pesce d’aprile: ecco alcuni scherzi più divertenti e folli di sempre

Il “Pesce d’Aprile”è una ricorrenza che si festeggia il primo giorno del mese di aprile, ed è proprio in quest’occasione che si progettano scherzi di qualsiasi tipo: le vittime solitamente sono amici, parenti, il proprio compagno o compagna.

Il pesce d’aprile viene festeggiato soprattutto in Europa, ma è abbastanza diffuso anche nel resto del mondo. Prende questo nome perché, secondo alcune culture antiche, si festeggia la fine della stagione invernale e l’inizio della stagione primaverile. Leggete l’articolo Primo di Aprile: ecco perchè si fanno gli scherzi

A seguire vi mostreremo alcuni pesci d’aprile più belli, divertenti e folli della storia:

1. 2014: APPARECCHIO PER DENTI DI MICROSOFT BRACES

Si tratta di un favoloso apparecchio per i denti e, come possiamo notare in foto, ogni singolo ferrettino corrisponde a bluetooth, un allarme a vibrazione, una fotocamera, un proiettore, un Gps ed è possibile anche effettuare chiamate. Questo scherzo fa parte del pesce d’aprile dell’ufficio stampa di Microsoft in Germania.

2. 2014: METROPOLITANA SI ARRAMPICA SU GRATTACIELO

A Londra si pensa di costruire la prima metropolitana  in grado di arrampicarsi su un grattacielo. Questo scherzo è il pesce d’aprile messo in scena dal “Mail online”.

3. 2014: ISOLA DI CAPRI IRRAGIUNGIBILE PER LAVORI URGENTI

Come da titolo la bellissima isola di Capri sarebbe impossibile da raggiungere, dunque non sono previsti né partenze né arrivi al porto per tutta la giornata a causa di “lavori urgenti”. Ma nulla è successo di tutto questo, anzi al porto di Capri c’è stato un via vai di traghetti, malgrado questo pesce d’aprile messo in scena dalla redazione del portale web “Capri News”, abbia ingannato per davvero qualcuno.

4. 2014: MANIFESTO FUNEBRE DEL SINDACO DI NAPOLI LUIGI DE MAGISTRIS

Questo forse è uno scherzo che ha superato in linea di massima tutti gli altri. Un manifesto funebre dà l’annuncio della morte del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris. Con la sua vera età, 45 anni, il suo lavoro “ex magistrato e attuale sindaco di Napoli”, e la data dei suoi funerali previsti il 1 aprile alle ore 10.30. Questo folle pesce d’aprile è stato fatto dal Club Forza Silvio Napoli di Piazza Nicola Amore.

5. 1977: L’ISOLA DI SAN SERRIFFE

L’isola di San Serriffe è uno dei tanti scherzi d’aprile più riusciti, infatti, nel lontano 1977 il quotidiano “Guardian”pubblicò un supplemento intero con foto e reportage del giornalista che visitò “quest’isola inesistente”cui nome fa riferimento a ‘sans-serif’, ossia un noto carattere tipografico.

6. 1957: SPAGHETTI CHE CRESCONO SUGLI ALBERI

Anche questo si tratta di uno scherzo fatto l’1 aprile 1957, quando il canale Panorama della Bbc dichiarò a tutti gli spettatori una notizia incredibile che lasciò tutti increduli: gli spaghetti crescono sugli alberi. Tale documento spiegava come questi spaghetti venissero coltivati a Lugano e in alcune zone limitrofe nel canton Ticino. Stando a ciò che rivela il Museo delle Bufale, questo sarebbe il miglior pesce d’aprile della storia.

7. 1998: LUCIO BATTISTI PUBBLICA NUOVO DISCO

Questo scherzo risale all’1 aprile 1998, quando si diceva che Lucio Battisti avrebbe pubblicato un nuovo disco dal titolo “L’asola”. La copertina aveva la stessa grafica di quelle precedenti, ma le iniziali dei pezzi che conteneva, se letti in sequenza, formavano la scritta “pesce d’aprile”. Per giunta il titolo “L’asola”, eliminando l’apostrofo si sarebbe letto: la sola, cioè la beffa.

8. 1995: GONDOLE DIPINDE CON COLORI SGARGIANTI

Come ben saprete le gondole veneziane sono di color nero, per ricordare i morti della peste nera che colpì la Venezia nel 16esimo secolo. Nel 1995 però il “Gazzettino di Venezia”, ebbe la geniale idea di dichiarare che le gondole sarebbero state dipinte tutte con colori sgargianti e che sarebbe stata una scelta del consiglio comunale.

9. 2013: LA SACLA’ METTE IN COMMERCIO LA PASTA TWITTERONI

Questo scherzo è stato fatto l’anno scorso 1 aprile 2013, quando la Saclà decide di mettere sul mercato anglosassone un tipo di pasta speciale dal curioso nome “Twitteroni”e cui forma sarebbe stata a forma di lettere e di hashtag.

10. 1961: CAVALLI IN STRADA SOLO CON OBBLIGO DI TARGA

Siamo nel 1961 quando il quotidiano “La notte” scrive che a Milano è stata approvata una legge in cui vi è l’obbligo per tutti coloro che possiedono cavalli di munirli di targhe, in modo tale che quando trotta per strada potrà essere riconosciuto. Certo questo è une dei pesci d’aprile più assurdi e simpatici.

E voi siete mai stati vittime di pesci d’aprile? Ne avete mai escogitati per qualche vostro amico o parente?

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

[Fonte contenuto: http://www.corriere.it/]

 

Luigia Bruccoleri

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Luigia Bruccoleri il 01/04/2014
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655