Upsee: Un’idea Nata da una Mamma che non si è Arresa [Video]

E’ piuttosto commovente la storia di Debby Elnatan, una mamma che non si è arresa con suo figlio, e che grazie alla sua voglia di vivere e di rendere migliore la vita di suo figlio, oggi molti genitori potranno usufruire della sua idea.

Debby è isrlaeliana, musicoterapeuta con un figlio affetto paralisi cerebrale, Rotem. Costretto a vita su una sedie a rotelle, la donna non poteva vedere l’immobilità del figlio, così ha inventato un’imbracatura che permettesse a Rotem di potersi muovere al di fuori della sedia, di potersi alzare e camminare con i suoi genitori.

Debby ha cercato in tutto il mondo un’azienda seria che potesse produrre la sua idea e dal 7 di Aprile questa sarà disponibile sul mercato per tutti qui genitori che non si arrendono, che vogliono di più per il loro bambino, a produrre l’invenzione  è una società dell’Irlanda del Nord, la Leckey, una ditta che ha una lunga esperienza nella realizzazione di equipaggiamenti per bambini con bisogni speciali e che ha chiamato l’imbracatura “Upsee”.

L’imbracatura mobile agganciata ai piedi, fissa saldamente il bambino al genitore e gli permette di camminare con la mamma o il papà.

Durante la presentazione della sua idea, Debby ha detto:

“E’ meraviglioso vedere questo prodotto a disposizione di famiglie in tutto il mondo. Quando mio figlio aveva due anni, i medici mi dissero che non sapeva cosa fossero le sue gambe e non aveva alcuna coscienza dei suoi arti inferiori. Per una madre è incredibilmente difficile apprendere una cosa del genere. Ho iniziato a camminare con lui giorno dopo giorno, una prova molto difficile per entrambi. Dal mio dolore e dalla mia disperazione, infine, è nata l’idea dell’Upsee e sono contentissima che sia finalmente fruibile a tutti”.

Questa imbracatura è utile non solo ai bambini, ma anche ai genitori che davanti ai primi passi di un figlio si possono sentire meno impotenti, e più partecipi. L’Upsee include l’imbracatura per il bambino, la quale si attacca alla cintura vestita dall’adulto, e alcuni particolarissimi sandali che permettono al genitore e al bambino di camminare simultaneamente, lasciando, così, le mani libere per giocare e per scoprire il mondo.

Maura McCrystal, è la prima madre del Regno Unito a provare “Upsee”, suo figlio di 5 anni, Jack, non cammina e pe rla prima volta ha potuto giocare a palla:

Domenica scorsa è stato un giorno importante per noi come famiglia, perché era la prima volta che nostro figlio Jack è stato in grado di giocare a calcio nel giardino sul retro con suo padre, i suoi fratelli e il nostro piccolo cane Milly. Vedere Jack giocare come altri suoi coetanei mi ha commosso moltissimo. Jack e i suoi fratelli si sono divertiti moltissimo!”.

Sono le mamme e i papà che non si arrendono a rendere la vita dei figli migliore. Sono le donne e gli uomini che credono in un futuro migliore, che credono nella potenzialità dei propri figli, a fare la vera differenza.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!


Valeria Bonora

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Valeria Bonora il 01/04/2014
Categoria/e: Notizie, Primo piano, Video.

Sono eclettica, sempre alla ricerca di cose nuove, amo l’arte in ogni sua forma e gli animali. Mi piace leggere, scrivere e fotografare, ma soprattutto amo comunicare e trasmettere “qualcosa”. ~ “Tutti sono stati bambini. Ma pochi di essi se ne ricordano” ~ [Antoine de Saint- Exupéry]

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655