La giusta alimentazione può aiutare la guarigione dal tumore? La risposta del prof. Franco Berrino a “Le Iene”

Poco tempo fa abbiamo scritto un articolo che parlava di come un malato di tumore, il signor Antonio, ha cambiato la sua alimentazione ed è riuscito a guarire: potete leggere l’articolo cliccando qui. La sua vicenda è stata raccontata durante la trasmissione televisiva “Le Iene”. Il servizio ha suscitato molte polemiche: c’è chi si è schierato a favore dell’alimentazione come arma curativa e chi invece è contrario a questa tesi.

Sta di fatto che nessuno può sapere cosa davvero ha fatto guarire il signor Antonio: se il cambio di alimentazione o la radioterapia effettuata. Nonostante questo, pur conoscendo l’importanza della corretta alimentazione per il benessere psicofisico di ogni individuo, nessun medico ( o comunque solo pochissimi ) consiglia ai propri pazienti malati e non di cambiare la propria alimentazione. E questo è un fatto gravissimo perchè l’alimentazione è un’arma potentissima di prevenzione e cura : sfido qualunque medico ad affermare il contrario.

Proprio ieri sera “Le Iene” hanno trasmesso un secondo servizio, collegato anche questo al nesso tra alimentazione e malattia. Hanno intervistato una delle figure più autorevoli in questo campo, il Professor Franco Berrino, ora in pensione ma è stato Direttore del Dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Il professor Berrino fin da subito dichiara: “io sono molto d’accordo che bisogna pensare e usare il cibo in senso terapeutico… sa perchè un tumore nasca e cresca bisogna trovare un terreno favorevole e con l’alimentazione possiamo modificare il nostro ambiente interno” e aggiunge “ci sono indizi importantissimi che con l’alimentazione si può aiutare la guarigione del tumore”. Egli ci tiene a precisare che sono però solo indizi e non prove solide.

L’inviato de “Le Iene” fa un intervento molto importante: dice che se l’alimentazione è così importante nella cura delle malattie e non ha controindicazioni ma solo benefici è fondamentale che venga messa in atto come arma curativa. Il professor Berrino non può che essere d’accordo con questo intervento e aggiunge: “nel 2007 quando è stato pubblicato il volume per il fondo mondiale per la ricerca sul cancro dove la raccomandazione centrale era “basate la vostra alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, non industrialmente raffinato cioè cereali integrali, legumi, verdura e frutta”… e l’ultima raccomandazione era ” nei limiti delle conoscenze ai malati di cancro raccomandiamo le stesse cose”. Dal 2007 ad oggi sono comparsi numerosi studi che hanno effettivamente confermato, che vanno nella direzione di quest’ultime raccomandazioni”.

Il professor Berrino ammette poi che i medici non conoscono l’alimentazione, non la studiano durante il percorso di studi e questa grave lacuna fa sì che nessun medico, o pochissimi, consigli al malato un cambio di alimentazione.

Queste poi le sue importanti dichiarazioni in merito ai pasti serviti negli ospedali: “Mediamente quello che diamo da mangiare ai nostri malati negli ospedali è il peggio del peggio. Io ritengo che non gli faccia bene ma sa… io dico sempre che noi vogliamo bene ai nostri malati, vogliamo che tornino da noi… Mettiamola così: se noi ci ammaliamo aumenta il PIL, c’è crescita, diminuisce lo SPREAD.La sanità è la più grande industria nazionale ricordava il professor Monti. Non c’è direttamente… non c’è un interesse economico nei confronti della prevenzione… che parola si potrebbe usare per definirla? Una gran commissione di ignoranza… e di stupidità… e di interessi”.

Per vedere il servizio de “Le Iene” cliccate qua.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

Dott.ssa Elena Bernabè

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Dott.ssa Elena Bernabè il 27/03/2014
Categoria/e: Alimentazione, Primo piano.

Responsabile della redazione. Laureata in psicologia, appassionata di tematiche ambientali, animaliste ed equosolidali. Assetata di verità e disposta a tutto per ottenerla. Ama scrivere e creare in tutte le sue forme

Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655