Sulla scia dell’usanza napoletana del caffè sospeso, nasce il pane sospeso, un’iniziativa dell’associazione Invisibili onlus di Messina. Si tratta di andare ad acquistare il pane e lasciare un’offerta che permetta alle persone più in difficoltà di usufruire di un sacchetto di pane con 5 panini.

A Messina sono già quattro le panetterie che hanno aderito all’iniziativa: Spiga d’oro, Voglia di pane, Panificio Macrì e Al Granaio. Il pane è un bene primario, e se il caffè poteva essere visto come un gesto di cortesia, il pane sospeso diventa un vero e proprio aiuto per le famiglie in difficoltà.

Lasciare un pacco di pane è semplice, basta andare nella panetteria e lasciare un’offerta, che può essere anche di pochi centesimi o un euro, che verrà utilizzata per preparare il pane per chi ne ha bisogno. Le persone in difficoltà che si presenteranno, segnalate dall’associazione e munite di uno speciale tesserino, avranno un sacchetto con 5 panini e i soldi verranno presi dal monte delle offerte.

Simona Bronchi, titolare del panificio La spiga d’oro, spiega le motivazioni di questa iniziativa: “Abbiamo deciso di aderire all’iniziativa perché ci sembra importante. Noi fornai sappiamo bene che oggi anche comprare un chilo di pane è un costo per alcuni difficile da sostenere. Ma è un bene importante e permette di sfamare le persone”. E poi prosegue spiegando: “Sia i clienti abituali che gli avventori, sono stati incuriositi dal progetto, di solito lasciano dai cinquanta centesimi a un euro”.

Bronchi però fa notare come ancora le persone siano titubanti nel riscuotere il pane sospeso: “Non è facile per le persone venire qui a chiedere il sacchetto di pane gratuito,  c’è chi si vergogna e magari delega qualcun altro. Altri sono venuti a riscuotere i panini con molta dignità, d’altronde in molti casi non è colpa loro se non riescono più neanche a comprare il pane”.

Ci sono alcune regole per le panetterie che vogliono aderire a questa iniziativa: il contenitore per le offerte deve essere ben visibile, i soldi delle offerte non devono venire utilizzati per fini diversi dalla donazione del pane e va tenuto sempre un sacchetto di panini a disposizione di chi arriva.

Invisibili Onlus ricorda inoltre che:“anche l’offerta di un solo panino è ben accetta”.

[Fonte: redattoresociale.it]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!