Arriva Monica, un “naso elettronico” che quale avrà il compito di odorare l’aria che respiriamo.

Si tratta di un innovativo sensore in grado di monitorare personalmente la qualità dell’aria che respiriamo. Questa incredibile idea è stata realizzata dall’Enea, una nuova piattaforma che consente di percepire in tempo reale la nostra esposizione qualitativa agli inquinanti atmosferici mentre circoliamo tranquillamente in città.

Il naso elettronico, dal comune nome ‘Monica’, sarà in grado di captare le maggiori aree inquinate e di condividere, tramite le piattaforme social, i luoghi dove invece potremmo circolare senza alcuna esposizione a tale rischio.

Si tratta del progetto “Monitoraggio Cooperativo della Qualità dell’aria”, che può essere utilizzato da tutti in quanto è un sistema multisensoriale portatile, non solo leggero, ma anche a basso costo e si basa su paradigmi Open Source che si può montare sul manubrio di una bicicletta oppure ad esempio su uno zaino. Tramite l’applicazione sul vostro smartphone permette il monitoraggio della qualità dell’aria che state respirando.

Questo fantastico sensore è stato progettato presso i laboratori del Centro di Ricerche Enea di Portici, in provincia di Napoli.

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Seguite Eticamente sulla Fanpage di Facebook, su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter!

[Fonte: www.ansa.it]