L’ Aifa, l’ agenzia italiana del farmaco, ha comunicato attraverso una nota informativa di Febbraio che il principio attivo contenuto in alcuni farmaci come il Muscoril potrebbero provocare danni importanti.

Si legge: “Il tiocolchicoside è un miorilassante disponibile in formulazione orale, iniettabile e topica. Studi preclinici hanno evidenziato che uno dei metaboliti della tiocolchicoside (SL59.0955, noto anche come M2 o 3-demetiltiocolchicina) induce aneuploidia (formazione di un numero anomalo di cromosomi durante la divisione cellulare) a concentrazioni vicine a quelle osservate nell’uomo con l’assunzione della dose orale massima raccomandata di 8 mg due volte al giorno. L’aneuploidia è stata evidenziata come fattore di rischio di teratogenicità, embriofetotossicità/aborto spontaneo, compromissione della fertilità maschile e come potenziale fattore di rischio di cancro. Il rischio è maggiore con l’esposizione a lungo termine.

Il Muscoril, o farmaci equivalenti, sono solitamente prescritti per i dolori muscolari o contratture negli adulti e negli adolescenti di età superiore a 16 anni.

Non sono interessate da queste raccomandazioni i farmaci per uso topico, cioè le creme, i gel, gli unguenti.

Ricordiamo che tutti i farmaci vanno sempre usati sotto stretto consiglio del medico e mai per periodi troppo lunghi.

I farmaci che contengono il principio attivo tiocolchicoside in vendita in Italia sono:

  • Decontril
  • Miorexil
  • Miotens
  • Moveril
  • Muscoflex
  • Muscoril
  • Relmus
  • Sciomir
  • Strialisin
  • Teraside
  • Tioside
  • Tiocolchicoside generici-equivalenti di varie marche

 Per maggiori informazioni potete leggere il comunicato dell’Aifa -> www.agenziafarmaco.gov.it

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!