Heather Walker è stato bannata da Facebook, ma non per aver fatto qualcosa di grave o inappropriato. Le è stata vietata la pubblicazione della foto di suo figlio, nato con gravi difetti fisici.

Grayson James Walker nacque il 15 Febbraio del 2012, visse solo otto ore prima di lasciare questo mondo. Grayson era nato con una grave forma di anencefalia, una condizione fatale che lascia un bambino senza varie parti del cervello e del cranio.

Anche se Heater era consapevole, e pronta ad accettare le deformità del figlio, non era disposta a ricevere un ban da Facebook per la sola condivisione della foto del suo bambino.

Durante un intervista con FOX 25, La mamma ha spiegato: “Non molto tempo dopo la pubblicazione, Facebook l’ha cancellata a causa del contenuto. Consentono alle persone di inviare immagini quasi nude di se stessi, profanità, e tante altre cose, ma non mi è permesso di condividere una foto della creazione di Dio“.

In segno di protesta perchè Facebook ha eliminato le immagini, Heather e i suoi amici hanno ri-postato le foto, cosa che ha portato solo al blocco del suo profilo per 24 ore.

Lei sottolinea che le sue foto non hanno violato nessuna delle Norme Comunitarie di Facebook, le quali comprendono contenuti violenti, minacce o immagini di autolesionismo.

La lotta della mamma che vuole condividere la foto di suo figlio continua e dice: “Se tu sei mio amico e vuoi vedere l’immagine la guardi, ma se non vuoi, proprio come in qualsiasi show televisivo o in qualsiasi altra cosa si guarda, se la si vuole vedere, non è necessario farlo. Ma voglio condividere questa foto con la gente, proprio come qualsiasi altra persona vuole condividere il proprio bambino.

Un fotografo di Now I Lay Me Down To Sleep, un’organizzazione nata per regalare un ricordo a quelle famiglie che perdono il proprio figlio prematuramente, è riuscito a scattare delle foto della famiglia tutti insieme, per quel breve tempo che gli è stato concesso.

[Fonte Ryot.org]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬
Volete essere sempre aggiornati su risorse ecologiche, animalismo, idee di riciclaggio, temi equosolidali e temi etici?

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente su Pinterest e su Twitter e non dimenticate di iscrivervi alla newsletter, presto tantissime novità!!