L’aglio un importante scudo antibatterico, ecco perché

Sapevate che l’aglio è un potente antibatterico? A darne la conferma è un recente e approfondito studio eseguito dall’Università di Copenaghen, che ha riscontrato una proprietà importante di un composto chimico: l’ajoene.

Pensate che l’ajoene, insieme ad altri antibiotici, riesca a distruggere più del 90% delle colonie batteriche pericolose.

L’azione di questo potente composto chimico viene indirizzata per produrre delle sostanze a loro volta prodotte dai batteri per annientare i globuli bianchi, parliamo dei ‘rhamnolipidi’. L’ajoene è inoltre in grado di bloccare la produzione delle armi batteriche e proteggere dalle infezioni.

Il ricercatore danese Tim Holm Jakobsen è colui che ha scoperto questa sostanza e che ha voluto puntualizzare un solo inconveniente di questo composto chimico: “l’aglio però ne contiene così poco che dovremmo mangiarne circa cinquanta spicchi al giorno per ottenere l’effetto desiderato”.

Ma a quanto pare le ricerche non terminano qui, infatti, il prossimo obiettivo è quello di introdurre un integratore concentrato che possa “salvare” l’alito e le relazioni sociali.

[Fonte contenuto: http://salute24.ilsole24ore.com/]

[Fonte immagine: http://www.greenme.it/]

 

Luigia Bruccoleri

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Luigia Bruccoleri il 24/02/2014
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655