Photo by wikipedia

Sono ancora in corso le analisi ma per ora è stato ritirato dal mercato il salame Milano Affettato marca Fiorucci.

Qui potete trovare l’allarme Rasff -> Allerta Salame Milano Affettato Fiorucci.

L’allarme è stato dato perchè è stato trovato il batterio dell’Escherichia coli  VTEC produttore di shigatossina, responsabile della famosa epidemia dei germogli di fienogreco che in Germania due anni fa ha colpito centinaia di persone e provocato oltre 50 morti.

Il ritiro è stato deciso dopo che dei controlli interni dell’azienda hanno evidenziato il problema: la società prorietaria del marchio Fiorucci, la Campofrío Food Group, precisa che il batterio può causare crampi allo stomaco, vomito e diarrea.

Le confezioni ritirate sono quelle da 50g (lotto 2014, scadenza 21 aprile 2014) e da 60g e da 70g (lotto 2114, scadenza 6 maggio 2014).

Questa è la confezione di salame Milano marchiato Fiorucci ritirato in Italia e in Austria, Olanda, Belgio e Malta

La confezione da 80 grammi, è stato distribuito anche in Austria, Olanda, Belgio e Malta. In Olanda sono state ritirate 4.230 confezioni. L’allerta europea è scattata ufficialmente da cinque giorni.

In un comunicato ufficioso si leggela  presenza è stata riscontrata solo su uno dei campioni analizzati in laboratorio e non sull’intero lotto di produzione. Dopo controlli e analisi particolareggiate, e assicura che in nessun altro campione di prodotto appartenente a lotti realizzati successivamente, è stato rilevato il suddetto microrganismo. Nonostante questo, in applicazione del principio precauzionale, la Cesare Fiorucci, volendo garantire il massimo livello qualitativo dei propri prodotti, ha immediatamente provveduto ad attivare la procedura di richiamo del Salame Milano affettato dal mercato in Austria, Italia, Olanda e Belgio dove il lotto è stato distribuito”.

 Potete leggere l’intero articolo su Il Fatto Alimentare.

Se avete delle confezioni di questi lotti non consumatele e portatele all’Asl di competenza o al rivenditore.