Negli Stati Uniti si era pensato di inserire sui pacchetti di sigarette immagini choc di morti o di polmoni malati a causa del fumo!

Un modo per sensibilizzare i consumatori di sigarette e per informarli, anche visivamente, sui rischi per la propria salute!

Una sentenza di un giudice americano, invece, ha bloccato il programma del governo federale che voleva imporre ai produttori di sigarette di aggiungere sui pacchetti immagini piuttosto esplicite con relativi messaggi per scoraggiare l’azione di fumare.

Una sentenza davvero incredibile ed ingiusta a nostro avviso!

Chi fuma deve conoscere le possibili conseguenze delle proprie azioni ed il governo ha il diritto di tutelare la salute dei propri cittadini!

Questa decisione tutela unicamente le multinazionali del tabacco che avevano fatto causa al Dipartimento della Salute americano proprio per questa iniziativa che voleva promuovere a sfavore del fumo.

Per ora, quindi, nessuna immagine choc sui pacchetti di sigarette! Speriamo che in un futuro non troppo lontano queste fotografie di morti e polmoni malati a causa del fumo possano davvero comparire sotto gli occhi di chi si ostina a fumare: potrebbe essere un modo adatto per convincerli a smettere!

 

Fonte: ANSA.it