Messico: Paloma Noyola Bueno, piccolo genio della matematica: “Diventerò più grande di Steve Job”

La nuova Steve Jobs del futuro“, così è stata definita. Lei si chiama Paloma Noyola Bueno ed è una ragazzina di 12 anni di Matamoros, una città nel Nord-Est del Messico.

Cos’ha di speciale questa bambina? Nonostante la giovanissima età, la si può definire un genio della matematica. Tanto da aver attirato l’attenzione di “Wired“, che le ha dedicato la cover story dell’ultimo numero.

Un vero e proprio genio della matematica nonostante le condizioni in cui studia. Paloma, infatti, frequenta la scuola elemantare José Urbina López, poco distante da una discarica. Avere internet, in quelle zone, è un vero e proprio lusso, oltretutto manca spesso la corrente.

Immagine da: iamangelfoundation.org

Ma a Paloma non servono tecnologie di ultima generazione per apprendere: il suo “salvatore” è infatti Sergio Juárez Correa, il suo maestro.

Per insegnare ai suoi alunni, infatti, Sergio Juárez utilizza dei metodi anticonvenzionali, che coinvolgono gli studenti catturando la loro attenzione:

“Prima seguivo rigidamente i programmi ministeriali, ma gli alunni si annoiavano. Navigando su internet, invecem ho scoperto il metodo di Sugata Mitra…”

Messa da parte la rigida disciplina insegnata nelle scuole messicane, Sergio Juárez  ha deciso di concentrarsi su metodi che pongono in risalto la creatività e il divertimento: solo sentendosi stimolati i bambini riescono ad apprendere qualcosa che, diversamente, non farebbe che annoiarli.

L’assenza di internet non diventa un problema insormontabile: l’insegnante, infatti, annota le più disparate curiosità dei studenti e fa loro da tramite, consultando a casa su internet e fornendo le risposte il giorno seguente.

Il metodo funziona e ha dato i suoi risultati, in particolar modo con una ragazzina, Paloma appunto. L’insegnante, infatti, non ha potuto far a meno di notare quanto fosse brava in matematica: non solo intuiva per prima la soluzione ma spiegava anche ai compagni come affrontare il problema.

Tanto che nei recenti test “Enlace” (l’equivalente del nostro “Invalsi” per intenderci) ha ottenuto il punteggio più alto a livello nazionale in matematica, con ben 921 punti.

Suo padre ne sarebbe davvero fiero. Sì, perchè Paloma ha mantenuto la promessa fattagli quando questi morì di cancro ai polmoni: “Continuerò a studiare e ti renderò orgoglioso“.

La giovane Paloma si è fatta subito conoscere, tra interviste varie e la partecipazione ad un famoso show televisivo dove le è stato regalato un pc portatile e una bicicletta.

E sul suo futuro sembra non avere dubbi: “Da grande vorrei fare la maestra, come Sergio. Renderò migliore l’educazione messicana e diventerò più grande di Steve Jobs“.

Il Messico deve esserne davvero fiero ed orgoglioso. E noi non possiamo che farle le nostre congratulazioni e darle un grande in bocca al lupo!

[Fonte: www.lastampa.it]

✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬✰✬

Seguiteci sulla Fanpage di Facebook EticaMente

Daniela Bella

Vuoi ricevere i nuovi articoli di EticaMente comodamente nella tua casella email?

Iscriviti alla Newsletter di EticaMente
avatar Articolo scritto da Daniela Bella il 17/02/2014
Categoria/e: Notizie, Primo piano.



Newsletter di EticaMente

Ricevi le nostre Notizie nella tua E-Mail


SpotLight

Favole e Fantasia
Accedi | Copyright 2010-2017 Eticamente.net è un progetto CiancioLab sas WebAgency - Partita IVA 04201560655