Luca Abba’, 37 anni, uno dei leader storici del Movimento No Tav della Val Susa ha subito un incidente molto grave: le sue condizioni sono critiche dopo essere caduto da un traliccio in Val Susa. La sua protesta lo ha condotto sopra i fili della luce e questa sua azione forse un pò troppo pericolosa e poco ragionata gli è costata molto cara!

Mentre era a 10 metri d’altezza è riuscito anche a collegarsi via radio e a dire: “Mi sono arrampicato sul traliccio dopo essere sfuggito ai controlli. La situazione è tranquilla e non vedo violenze. Sono riuscito a svicolare. Mi guardavano attoniti. Gliel’ho fatta sotto il naso un’altra volta”.

In questi giorni il Movimento No Tav della Val Susa e’ in azione per manifestare contro la realizzazione della nuova linea ferroviaria Torino-Lione. Le ragioni per essere contro a questo progetto sono molte: vi invitiamo a visionarle al seguente link: http://www.pro-natura.it/torino/index.php?c=tav

Speriamo che Luca riesca a vivere ancora per continuare la sua missione, magari in modo meno pericoloso e rischioso.

Fonte: ANSA.it